Foggia, col Verona servono testa e cuore

tifosi-foggia

FOGGIA HELLAS VERONA

di Mimmo Attini

Momento particolarmente difficile in casa Foggia dopo la brutta sconfitta per 3 a 0 al Curi di Perugia e seconda sconfitta consecutiva dopo Salerno. I Satanelli sono penultimi in classifica con 12 punti e la situazione è veramente complicata. Mister Padalino, subito dopo la sconfitta con gli umbri, ha chiesto ai suoi uomini una prova di forza, la giusta reazione per dimostrare di avere carattere per lottare fino alla fine.

E il Foggia dovrà farlo contro una squadra allestita per vincere il campionato, l’Hellas Verona di mister Grosso in serie positiva da 5 giornate e al terzo posto in classifica con 29 punti dopo Palermo e Brescia.

Padalino farà il suo esordio allo Zaccheria e non a caso ha chiesto ai tifosi di compattarsi e sostenere la squadra fino alla fine.

Per quanto riguarda i suoi uomini, il mister potrà contare sul recupero di Deli e Martinelli con Gerbo che rientra dalla squalifica. Ancora fuori rosa per guai fisici Rizzo e Camporese.

È inutile sottolineare che contro i veneti servirà la partita perfetta soprattutto per dimostrare alla tifoseria che faranno di tutto per risalire la classifica. Bisognerà lottare su ogni palla senza mai perdere la testa, restando concentrati fino al novantesimo.

Foggia, col Verona servono testa e cuore ultima modifica: 2018-12-29T21:56:40+00:00 da Francesco Fedele
Classe '96, brividi al solo pensiero che diversi miei coetanei sono calciatori professionisti, starò invecchiando? Studente di Economia Aziendale, italiano di nascita ma cittadinanza napoletana, appassionato di calcio a tal punto che la prima parola detta è stata "Gol" invece di papà o mamma. Ah, quando ho tempo scrivo, o almeno ci provo.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.