ESCLUSIVA PSB – Valotti: “Brescia, sarà una buona stagione. Punto a rilanciarmi”

Attaccante classe ’95, con esperienza in Serie B e Lega Pro nonostante la giovane età. Profilo di sicura prospettiva, fiore all’occhiello del vivaio del Brescia fino a qualche anno fa, tanta voglia di riprendersi quei palcoscenici. Avete capito, stiamo parlando di Marco Valotti. Attualmente in prestito alla Fidelis Andria, il giocatore, ancora di proprietà delle Rodinelle, è intervenuto in esclusiva ai nostri microfoni:

Nuova esperienza con la Fidelis. Dopo un inizio difficile, hai giocato le ultime due partite. Hai superato il periodi di ambientmento?

Spero di sì, non sono stati facili i primi mesi perché non giocare, per me che in questa stagione devo rilanciarmi, è stato difficile. Sono sceso in campo nelle ultime due gare e credo di aver offerto anche delle buone prestazioni. Sono felice perché nonostante non avessi ancora giocato, sono riuscito a dare il mio contributo alla squadra”.

Come hai gestito questi momenti complicati? I primi tempi sono sempre importanti e l’approccio alla nuova realtà incide sul prosieguo del cammino.

Non è facile gestirli, l’unica cosa che devi fare è allenarti bene e divertirti, poi il mister fa delle scelte in base a cosa pensa sia giusto in quanto nella squadra non ci sei solo tu. Sono stato fortunato ad aver trovato un grande gruppo che mi ha accolto alla grande e questo mi ha molto aiutato a stare sereno ed allenarmi bene, con effetti positivi quando sono stato chiamato in causa”.

La Fidelis non ha cominciato al meglio la stagione, cosa credi manchi ancora per raggiungere il vostro massimo potenziale?

L’inizio non è stato bellissimo, però ci stiamo riprendendo, veniamo da una buona prestazione in trasferta, ora manca solo la vittoria. Siamo anche stati sfortunati con gli episodi, ma abbiamo grande carattere e vogliamo rifarci”.

Da enfant prodige del Brescia a calciatore navigato in Lega Pro. Com’è cambiato il Valotti attuale rispetto a quello delle Rondinelle? Ti senti mentalmente pronto per affrontare un’eventuale Serie  B, anche se prematuro?

Mi sento un giocatore completamente diverso. Sai perché? Giocare in cadetteria, fare qualche presenza da subentrato e non avere pressioni, è molto diverso rispetto a militare in Lega Pro avere pressioni, sentire la fiducia della gente ed allo stesso tempo le aspettative che tutti nutrono verso di te. Mi piace molto di più così, come vivo ora il calcio, mi sento completamente diverso. Non so se sono pronto per la Serie B ma penso di essere molto maturato”.

Come vedi il Brescia quest’anno?

Sono nato lì ed è la mia squadra del cuore. Quest’anno ha puntato sui giovani e sta facendo davvero bene, riuscendo ad imporre il proprio gioco ed esprimendo un buon calcio. Credo che sarà una stagione positiva”.

RIPRODUZIONE CONSENTITA SOLO PREVIA CITAZIONE DELLA FONTE

ESCLUSIVA PSB – Valotti: “Brescia, sarà una buona stagione. Punto a rilanciarmi” ultima modifica: 2016-10-22T09:30:02+00:00 da Francesco Fedele
Classe '96, brividi al solo pensiero che diversi miei coetanei sono calciatori professionisti, starò invecchiando? Studente di Economia Aziendale, italiano di nascita ma cittadinanza napoletana, appassionato di calcio a tal punto che la prima parola detta è stata "Gol" invece di papà o mamma. Ah, quando ho tempo scrivo, o almeno ci provo.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *