Ascoli, Aglietti: “Spero in un regalo di Natale”

AGLIETTI ASCOLI

AGLIETTI ASCOLI – Alfredo Aglietti, tecnico dell’Ascoli, ha parlato in occasione della gara col Bari. Ecco le sue dichiarazioni riportate dal sito ufficiale del club:

“Il Bari è un avversario forte, che sta bene, è in ripresa dall’avvento di Colantuono in panchina; un bel risultato consentirebbe a tutti, squadra, staff, società, tifosi e stampa di trascorrere un bel Natale.

Sappiamo che il Bari è una squadra in grado di vincere su qualsiasi campo, è forte in tutti i reparti, è la squadra che, insieme a Cesena e Verona, è superiore per rosa e completezza di organico a tutte le altre, ma mi aspetto una partita combattuta perché anche noi siamo reduci da buone prestazioni.

Il Bari troverà un Ascoli che sta bene, in un buon momento, è cresciuta la fiducia così come l’autostima, ma non dobbiamo accontentarci; gli ultimi risultati devono darci una carica positiva e non far venir meno la concentrazione, alla fine contano l’atteggiamento e la disponibilità al sacrificio.

Vogliamo arrivare alla sosta mantenendo la posizione che abbiamo attualmente per poi preparare il girone di ritorno con la giusta serenità; ma ora dobbiamo pensare soltanto alla partita di domani, non voglio vedere cali di concentrazione e voglio il massimo da tutti. In settimana qualcuno ha avuto qualche problemino fisico, ma in linea di massima sono tutti recuperabili; Bianchi vedremo se ha i 90’ nelle gambe, Giorgi ha qualche fastidio al piede, ieri e oggi si è allenato, speriamo che migliori ulteriormente perché il nostro capitano vuole esserci.

Voci di mercato su Orsolini? Dobbiamo lasciarlo tranquillo, sta crescendo, a forza di martellarlo e di dirgli le cose ha trovato la sua continuità e dimensione, sa che deve pensare all’Ascoli e dare continuità a quello che sta facendo e fare anche meglio.

Il mercato? Ci sono ancora due partite ravvicinate da giocare e non ne abbiamo parlato con la Società; successivamente tireremo le somme e faremo il punto della situazione, questa squadra va completata e rinforzata.

Cosa chiedo a Babbo Natale? Più che a Babbo Natale una richiesta l’ho fatta ai ragazzi; ho chiesto di farmi passare un Natale tranquillo, è da 25 giorni che non torno a casa e se dovessi tornarci anche arrabbiato…”.

FONTE: Ascolipicchio.com

Ascoli, Aglietti: “Spero in un regalo di Natale” ultima modifica: 2016-12-24T10:19:07+00:00 da Francesco Gala
Salve a tutti! Mi chiamo Francesco ed ho 20 anni. Studio Scienze della Comunicazione presso l'Università Suor Orsola Benincasa di Napoli. Lo sport ed il giornalismo sono due passioni che da sempre fanno parte di me. Sono un amante della Serie B e credo tantissimo nella redazione di "PianetaSerieB" formata da un gruppo di giovani con tanta voglia di fare bene.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *