Come si legge sulle colonne del Resto del Carlino, l’allenatore dell’Ascoli, Serse Cosmi, ha dato un impulso notevole alla stagione del Picchio.

“Con l’importantissimo successo ottenuto allo ‘Zini’ sabato pomeriggio contro la Cremonese per 2-1 il bottino di punti messi in cassaforte grazie alla gestione dell’esperto tecnico perugino è salito a quota 25 in 20 gare. In pratica una media di 1,25 punti a partita, trend che oggi avrebbe permesso al Picchio di occupare il 13esimo posto, con i playoff addirittura a portata di mano e distanti soltanto tre lunghezze.

Lo score complessivamente fatto registrare con lui in panchina è stato finora di 7 vittorie, 4 pareggi e 9 sconfitte. Un andamento ben diverso dalla prima parte della stagione dove con la guida di Maresca il club di corso Vittorio non era mai riuscito ad ingranare. Tanti i punti che nel corso degli ultimi mesi la truppa bianconera è riuscita a rosicchiare alle avversarie di bassa e media classifica: 3 alla Salernitana, 4 al Cesena, 5 a Ternana, Avellino ed Entella, 6 al Pescara, 7 al Novara, 8 a Cremonese e Pro Vercelli. Anche dal punto di vista del rendimento dell’attacco e della difesa la squadra è sembrata trarne beneficio con le 20 reti realizzate e le 28 subite.

L’impresa non è ancora compiuta, lo sprint finale per la salvezza entra nel vivo proprio in questi caldissimi cinque turni finali dove l’Ascoli proverà a far valere il fattore campo contro Perugia, Avellino e Brescia per conquistare quelle tre vittorie che completerebbero l’incredibile rimonta. Lontano dalle mura amiche invece gli uomini di Serse Cosmi saranno chiamati ad uscire indenni dalle due delicate trasferte di Chiavari e Pescara rispettivamente contro le formazioni attualmente allenate dagli ex Aglietti e Pillon. Di fronte alla squadra della sua città Cosmi le tenterà davvero tutte per dare continuità ai risultati in questo caldissimo finale”.

fonte: ilrestodelcarlino.it