Il Bari affonda in laguna: finisce 3-1 per il Venezia!

Bari e Venezia si presentavano al match con un’assetata voglia di punti, visto l’ultimo ‘mese horribilis‘ per entrambe le squadre.
I lagunari non vincevano da 9 partite, il pugliesi invece, con oltre 1000 sostenitori al seguito, non vincevano da prima di Natale.
In una partita che ha visto un dominio per tempo da parte delle due compagini in campo, ad avere la meglio infine sono stati padroni di casa che dinanzi a Micai sono stato più freddi degli avversari pugliesi, più spreconi.

La partita inizia con le due squadre molto contratte, almeno fino alla prima occasione: Pinato al 9′ con un tocco di prima d’esterno, sfiora il palo alle spalle di Micai.
Dopo questo pericolo, è proprio il Bari a salire in cattedra con contropiedi veloci e ben archestrati, a cui non seguono però conclusioni insidiose verso Audero.
Al 20′ tiro-cross pericoloso di Garofalo, con Micai che devia in angolo.
Al 22′ Leo Sturac con un tiro dai 25 metri sorprende Micai e porta in vantaggio i veneti: per lo sloveno è il secondo goal in campionato.
Gianluca Litteri al 30′ prende prima una traversa su deviazione di Micai, e poi sul cross di Falzerano , schiaccia in porta di testa. Colpevolissima la difesa biancorossa su questo secondo goal: sia i centrali che il portiere, guardavano inermi la palla passare vicinissimo alla linea di porta.
Shock per il Bari al 36′: è già 3-0 del Venezia, con la doppietta di Litteri su un azione carambolesca.
Al 45′ Geijo sfiora il poker dei lagunari.
Finisce cosi un primo tempo spettacolare ma unidirezionale a tinte arancioneroverdi.

La ripresa inizia senza grandi azioni; da segnalare l’ingresso in campo di Brienza al posto di Tello.

Al 60′ traversa di Floro Flores su punizione e miracolo di Audero sulla ribattuta di Improta.
Sugli sviluppi del calcio d’angolo successivo, Sabelli riceve palla dal limite, si coordina e insacca la palla in rete sotto la traversa.
A mezz’ora dalla fine, il Bari si riporta a due goal di distanza.
Al 65′ giallo per simulazione a Litteri, che era già ammonito e viene espulso. Per proteste lo seguirà anche il Mister Pippo Inzaghi.
All’80 palo in mischia per il Bari, che quindi spreca un’altra occasione interessante. Nervosismo nel finale di gara tra Brienza e alcuni tesserati del Venezia.

Tre punti fondamentali per i Veneti che raggiungono proprio il Bari a quota 35 e rientrano cosi nella zona ‘verde’ dei playoff.
Bari sempre più in crisi di gioco e di risultati; sembrano passati anni dalla squadra che era in grado di imporre calcio e risultati contro chiunque.

TABELLINO:

VENEZIA: Audero, Andelkovic, Modolo, Domizzi, Bruscagin, Falzerano, Stulac, Garofalo, Pinato, Litteri, Geijo. ALL: F.Inzaghi

BARI: Micai, Sabelli, Diakite, Oikonomou, D’Elia, Tello, Petriccione, Busellato, Galano, Improta, Floro Flores. ALL: F.Grosso

RETI: 22′ Sturac, 30′ e 36′ Litteri, 60′ Sabelli
NOTE: espulsi Litteri e F.Inzaghi al 65′

Il Bari affonda in laguna: finisce 3-1 per il Venezia! ultima modifica: 2018-02-03T17:01:03+02:00 da Michele Mastrolonardo
Classe 91', sportivo e pugliese di nascita, cresciuto a "focaccia e pallone". Studio Storia e Scienze Sociali presso l'Università Aldo Moro di Bari e coltivo i miei sogni tramite questo progetto ambizioso.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.