CdS: “Un mental coach per il Palermo”

Valoti ds

Bruschi cambiamenti d’umore. Se sulle qualità tecniche individuali della rosa del Palermo non ci sono dubbi, il lavoro della società e di mister Tedino si concentrerà anche sulla testa dei propri calciatori. Il presidente Zamparini ne è convinto e, dopo aver ingaggiato il Ds Valoti che è sempre vicino alla squadra, ha messo a disposizione un nuovo collaboratore, un mental coach che aiuti la squadra a gestire cambi d’umore e concentrazione.

“Il Palermo non può nascondere le proprie ambizioni – afferma il Ds Aladino Valoti al Corriere dello Sport – Il mental coach, Andrea Cannavacciuolo, è un collaboratore in più, non ci porterà da solo in A, in campo scendono i ragazzi. Si lavora soprattutto sotto l’aspetto mentale e della concentrazione. Si parla sempre di “testa” e poi l’alleniamo poco. Ma il traguardo della Serie A si raggiunge con altri fattori: andare fuori casa e prendere due gol, per esempio, significa che ce ne vogliono tre per vincere, di certo non rientra nei compiti di un professionista come il mental coach, che comunque ci aiuta a dare il massimo”.

 

CdS: “Un mental coach per il Palermo” ultima modifica: 2018-03-20T12:09:23+00:00 da Stefano Galano
Classe '88, Ingegnere con la passione per il prato verde, scopre in età avanzata di voler scrivere per lo sport più bello al mondo. Convinto che sia forma d'arte contemporanea, ricorda sempre a tutti: "Non chiamatelo solo calcio"

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.