Empoli, Corsi: “Il presidente della Lega e quello Federale hanno tenuto la barra dritta”

CORSI INTERVISTA – Il presidente dell’Empoli Corsi è tornato a parlare, questa volta lo ha fatto durante un’intervista a tuttomercatoweb. Ecco una parte delle parole del patron azzurro: “Tutti abbiamo espresso delle opinioni mossi essenzialmente per interessi personali e delle società. Auspico una chiusura all’insegna dei valori sportivi, sono passati due mesi e mi auguro che ora, con questo protocollo – che mi sembra sostanzialmente giusto e consono rispetto anche alla gravità della situazione che abbiamo passato – si possa convivere con il virus. Dovremo approcciarci nel medio e lungo termine.”

Su chi dice che sarebbe meglio non giocare: “L’azienda calcio produce 5 miliardi di fatturato, è importante per il panorama italiano. Come la FIAT, la Sammontana, la Menarini… Se queste aziende hanno un positivo, che si fa, si chiudono? Poi forse a ottobre-novembre potremmo avere nuovamente il problema: che si fa, si subisce? Si muore di Coronavirus e di fame.”

Sul costo del protocollo: “Sulla carta dai 60 agli 80 mila euro se si arriva in fondo ai playoff per sierologici e tamponi. Credo che una squadra di B possa sostenerla, come spesa, indipendentemente dalle entrate minori. Poi ci sono gli accordi con i calciatori… Diciamo che economicamente non si aggiungono problemi, chi li aveva erano risalenti da prima. C’è chi risparmierà uno stipendio, chi due, chi confidava con la chiusura per quattro. È una situazione straordinaria, ma il presidente della Lega e quello Federale hanno tenuto la barra dritta. Siamo fortunati ad avere certe persone a capo.”

Empoli, Corsi: “Il presidente della Lega e quello Federale hanno tenuto la barra dritta” ultima modifica: 2020-05-20T19:09:25+02:00 da Gianluca Cristofori

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.