Cremonese, Bonato: “E’ stata una settimana particolare, ma abbiamo preparato con professionalità la gara contro il Cittadella”

CREMONESE BONATO – Dopo il rinvio della gara contro l’Ascoli a causa dell’allarme Corona Virus, la Cremonese si appresta a tornare in campo domani al “Tombolato” contro il Cittadella. Il match si disputerà a porte chiuse per le medesime motivazioni che avevano portato a posticipare l’impegno contro i marchigiani: di questo, ed altro, ha parlato il direttore sportivo grigiorosso Nereo Bonato ai microfoni del sito ufficiale della compagine lombarda:

“Senza dubbio è stata una settimana particolare. Tutti siamo coinvolti non solo emotivamente da quanto ci ruota attorno. Alla luce di questa situazione molto complessa la società ha fatto il possibile e l’impossibile per garantire le migliori condizioni di lavoro ai ragazzi e il massimo della serenità. Devo dire che con professionalità abbiamo preparato questo difficile impegno di campionato con il Cittadella, che si giocherà in condizioni particolari. Ora dobbiamo avere la forza di lasciar da una parte ciò che non c’entra con il calcio e tornare a pensare esclusivamente al risvolto agonistico”.

“La scelta di giocare a porte chiuse è stata adottata per salvaguardare la salute pubblica e dunque è indiscutibile e da rispettare incondizionatamente. Certo dispiace non poter contare sull’apporto dei nostri tifosi, che da sempre ci sostengono con grande calore e ancora di più lo fanno oggi in questo momento delicato della stagione”.

Cremonese, Bonato: “E’ stata una settimana particolare, ma abbiamo preparato con professionalità la gara contro il Cittadella” ultima modifica: 2020-02-28T11:26:17+02:00 da Nicola Cosentino
22 anni, vivo e studio a Catanzaro. Amante a 360 gradi dello sport più bello del mondo: calcio internazionale, Serie A, B e C sono il mio ossigeno.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.