Empoli, Muzzi: “Frosinone squadra importante e costruita per la A. Dobbiamo rimboccarci le maniche e provare a vincere”

Empoli

EMPOLI MUZZI FROSINONE – Seconda partita al timone dell’Empoli per mister Muzzi, con i toscani che domani alle ore 15:00 saranno impegnati allo “Stirpe“, ospiti del Frosinone. Obiettivo: riscattare l’opaco 1-1 di sabato scorso maturato al “Castellani” contro il Venezia. Di seguito le dichiarazioni della vigilia del coach romano dal sito ufficiale azzurro:

“Ho trovato un gruppo che vuole essere protagonista reduce purtroppo da un periodo difficile a livello di risultati. La medicina? Lavoro, tanto lavoro. Dobbiamo rimboccarci le maniche, fare tutto il massimo e andare in campo in ogni gara per provare a vincerla. Questo è quello che voglio dalla squadra, non fermarci se sbagliamo o prendiamo gol ma al contrario ripartire dal centro e andare a rifarlo. Questa deve essere la mentalità del mio Empoli, voglio che i ragazzi non si preoccupino troppo ma pensino solo a giocare come sanno, consapevoli delle loro grandi qualità e di essere in grado di poter davvero far male a qualsiasi squadra”.

“Il Frosinone è una squadra importante, forte con tanti elementi che hanno giocato in A; una squadra che in casa le ha vinte quasi tutte e ben guidata da un buon allenatore. Come batterli? Dobbiamo giocare, giocare da Empoli, con qualità e senza timore. Andare in campo per provare a vincere la partita; vorrei che i ragazzi mettessero in campo quello che sanno fare, senza pensar troppo al risultati. C’è tanto lavoro da fare ma l’importante è affrontare ogni gara con la giusta mentalità, consapevoli che questo alla lunga pagherà”.

“Formazione? – ha concluso il tecnico azzurro – Non è molto che alleno tutti i ragazzi, sicuramente, anche in virtù di qualche assenza, cambierò qualcosa ma ancora non ho preso la decisione definitiva. Per quanto riguarda i moduli per me sono solo numeri, l’importante è come si va in campo e si interpretano le situazioni. Io ho a disposizione giocatori che possono interpretare qualsiasi sistema di gioco, starà a me decidere quale è più adatto a loro. A me non preoccupa il modulo, il mio pensiero va al gruppo, ai giocatori che sono in qualche modo bloccati dalla mancanza di risultati. Io devo dar loro coraggio, spensieratezza e, come ho detto, la mentalità di andare in campo e pensar di poter vincere tutte le gare. Questo per me adesso è fondamentale”.

 

 

Empoli, Muzzi: “Frosinone squadra importante e costruita per la A. Dobbiamo rimboccarci le maniche e provare a vincere” ultima modifica: 2019-11-29T20:11:05+01:00 da Nicola Cosentino
22 anni, vivo e studio a Catanzaro. Amante a 360 gradi dello sport più bello del mondo: calcio internazionale, Serie A, B e C sono il mio ossigeno.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.