Empoli, altra vittoria: le parole dei protagonisti dopo il 2-0 sulla Salernitana

Altra vittoria, 2-0 ad una buona Salernitana, 18 risultati utili consecutivi. Un campionato fino ad ora impeccabile.

Andreazzoli: “Partita difficile con grande intensità in mezzo al campo, ma la Salernitana non ha mai tirato in porta. Il merito è nostro ad averli limitati, soprattutto sulle ripartenze. Bravo Rodriguez e bravi tutti i miei ragazzi a interpretare la partita nel secondo tempo, dove abbiamo cambiato qualcosa. Qualche errore di troppo, ed è normale che succeda, ma siamo comunque riusciti a rimanere in partita. Rodriguez è bravo e mi dispiace non poterlo utilizzare sempre; anche gli altri ragazzi che giocano meno, come Lollo o Traorè, sono tutti lodevoli e ogni partita si fanno trovare pronti. Ringrazio il pubblico che ci ha aiutato nel momento più difficile della gara”.

Pasqual: “In questo momento dipende tutto da noi perchè siamo avanti. Una squadra come la nostra prende tutte le partite come una finale.  Non abbiamo rischiato nulla. Personalmente sono in un buon momento di forma ma senza i miei compagni le mie qualità sarebbero inutili. Grande risultato acquisito nel finale. Abbiamo qualche defezione ma la forza del gruppo deve essere quella di non cercare alibi e andare avanti con tutti, sotto col Foggia, a testa alta. Siamo primi e non pensiamo ai risultati degli altri, ma solo a noi stessi”.

Rodriguez: “L’Empoli ha un bel gruppo, unito, e lo si vede nel momento in cui entra chi gioca meno e fa comunque una grande prestazione. Nonostante ho davanti due grandissimi attaccanti, mi metto sempre a disposizione, e loro sono stati bravi ad accogliermi. A Salerno sono stato bene, quindi nessuna rivincita, sono rimasto in buoni rapporti”.

 

Empoli, altra vittoria: le parole dei protagonisti dopo il 2-0 sulla Salernitana ultima modifica: 2018-03-30T11:55:18+01:00 da Stefano Galano
Classe '88, Ingegnere con la passione per il prato verde, scopre in età avanzata di voler scrivere per lo sport più bello al mondo. Convinto che sia forma d'arte contemporanea, ricorda sempre a tutti: "Non chiamatelo solo calcio"

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.