Frosinone, Nesta: “Vincere aiuta tantissimo ma ora serve continuità. Contro l’Empoli gara tostissima”

FROSINONE NESTA EMPOLI – Alessandro Nesta, tecnico del Frosinone, ha parlato in vista della sfida contro l’Empoli. Queste le sue dichiarazioni riportate dal sito del club ciociaro:

“Sicuramente vincere aiuta tantissimo, soprattutto farlo in questo momento per noi è stato fondamentale. Adesso dobbiamo dare continuità di risultati. Ma soprattutto è stata importante la prestazione con lo Spezia, abbiamo pressato bene, siamo stati forti nei duelli, abbiamo alzato la squadra. Credo che questa sia la strada giusta anche se ogni partita è a sé, ogni avversario magari lo trovi in una giornata particolare, diversa dalla precedente. Vedi squadre che due settimane prima erano mezze morte e poi tirano fuori la partita della vita. Peraltro possiamo dare anche noi stessi questo tipo di impressione. Ripeto, serve continuare nel solco scavato con lo Spezia”.

“Cambi? I calcoli li avevamo fatti anche l’altra volta, alla vigilia delle tre di fila in sette giorni. Magari è meglio non farne. Cambieremo qualcosa, questo sì”.

“Che Empoli mi aspetto rispetto all’andata? Totalmente un’altra squadra. Quella partita non la prendiamo nemmeno in considerazione perché loro erano in difficoltà, perciò troveremo un’avversaria diversa con qualità che sicuramente aveva anche prima ma che ha ritrovato in questo girone di ritorno. Sarà una partita tostissima”.

“Per me conta molto anche l’avversario che hai di fronte. Se lo Spezia lo aspetti molto, fa continue rotazioni e mette in difficoltà. Togliere le loro fonti di gioco, andare sul play e sui due centrali ci ha portato dei vantaggi”.

“Classifica? Non dobbiamo fare calcoli. Abbiamo sei partite da qui alla fine, è necessario cercare di vincerne più possibile senza pensare troppo alle altre che, comunque, qualcosa potranno anche concedere alla fine”.

“Io dico che le partite si decidono nelle aree di rigore. O fai gol, o li prendi. Tutto quello che succede in mezzo è importante comunque, sia chiaro. Io credo che la concentrazione nella fase offensiva è fondamentale”.

“Il Benevento, assodato il fatto che aveva già vinto il campionato, prima o poi doveva perdere un’altra partita. Ne ha perse due in tutta la stagione. Magari la leggerezza mentale con la quale adesso gioca può portare a quel tipo di risultati ma comunque Crotone non è facile ed ha trovato una squadra molto motivata e forte. E aggiungo che quella gara non condizionerà ulteriormente il Benevento da qui alla fine”.

Frosinone, Nesta: “Vincere aiuta tantissimo ma ora serve continuità. Contro l’Empoli gara tostissima” ultima modifica: 2020-07-09T13:24:10+02:00 da Nicola Cosentino
22 anni, vivo e studio a Catanzaro. Amante a 360 gradi dello sport più bello del mondo: calcio internazionale, Serie A, B e C sono il mio ossigeno.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.