Hellas Verona, Pecchia: “Frosinone avversario difficile. Su Pazzini…”

Fabio Pecchia, tecnico dell’Hellas Verona, ha parlato in conferenza stampa del difficile impegno casalingo che attende i suoi, di scena domenica al Bentegodi contro il Frosinone, nell’incontro valevole per la sesta giornata del campionato cadetto. Queste le sue dichiarazioni apparse sul sito ufficiale della società: “Il Frosinone? Hanno un gruppo forte e di valore, allenati da un allenatore di esperienza. Mi aspetto una partita bella e aperta. Non pensiamo a come andò l’anno scorso e concentriamoci su presente e futuro: abbiamo valori diversi mentre loro sono fondamentalmente gli stessi a parte Ariaudo, arrivato al posto di Blanchard. Senza nulla togliere alle squadre affrontate finora quella di domenica sarà una partita particolare. Il Frosinone sta giocando bene, impongono le loro idee di gioco, sicuramente verranno qui per fare la partita. Per quanto riguarda noi, giocheremo la partita mantenendo le nostre caratteristiche, in palio ci sono sempre i tre punti. La prestazione con la SPAL? Chiaramente la vittoria dà maggiori sicurezze, ma la forza del gruppo sta anche nel trovare rinforzi nelle sconfitte, bisogna saper cogliere le giuste indicazioni anche quando i risultati non arrivano. Per questo dico che la partita di Ferrara è stata bella, tuttavia non butto le prestazioni di Salerno e Benevento. Tutta la squadra deve lavorare di più sulla fase difensiva, non soltanto il reparto arretrato. Il gol che abbiamo preso è arrivato in un momento in cui eravamo quasi tutti schierati sotto la linea della palla, quello che mi infastidisce è che la SPAL ha fatto 3 tiri e un gol. Pazzini? E’ troppo importante per questa squadra. Sono convinto che farà molte reti, il gol è nel suo DNA. Il peso specifico del ‘Pazzo’ si vede in campo quanto nello spogliatoio, si è messo a disposizione con umiltà, è un tassello fondamentale per il gruppo. Valoti? Al di là del gol sapevo che mi avrebbe dato delle risposte, mi è piaciuto il suo atteggiamento. Maresca? La sua condizione è migliorata moltissimo, martedì è entrato in campo in un momento in cui i ritmi gli consentivano di gestire la partita, l’occasione di Juanito è nata proprio da un suo assist. Non so se ha i 90 minuti nelle gambe, ma ci arriverà. Verona favorita insieme a Carpi e Frosinone? Non so, non ho la sfera di cristallo. Però bisogna fare i complimenti al Cittadella, che in questo momento sta andando più forte di tutti. Verona squadra destinata vincere il campionato? Devo pensare alla squadra, quando le cose vengono fatte bene, mi sento gratificato e tanto mi basta”.

Hellas Verona, Pecchia: “Frosinone avversario difficile. Su Pazzini…” ultima modifica: 2016-09-23T18:14:05+00:00 da Francesco Fedele
Classe '96, brividi al solo pensiero che diversi miei coetanei sono calciatori professionisti, starò invecchiando? Studente di Economia Aziendale, italiano di nascita ma cittadinanza napoletana, appassionato di calcio a tal punto che la prima parola detta è stata "Gol" invece di papà o mamma. Ah, quando ho tempo scrivo, o almeno ci provo.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *