L’Ascoli espugna il Partenio, decisivo Cacia

Ritrova il successo l’Ascoli che, grazie ai tre punti ottenuti sul campo dell’Avellino, scavalca proprio gli irpini in classifica e si porta appena fuori la zona retrocessione. Partita giocata bene da parte di entrambe le squadre, che non hanno rinunciato ad offendere, con i padroni di casa che passano in vantaggio con Verde che al 27′ trova la gioia personale direttamente da calcio piazzato. L’Ascoli non demorde e, al 38′, trova l’1-1 con Gatto ottimamente servito da Cacia. L’attaccante sarà fondamentale al 62′ quando, dal dischetto, trova il definitivo 1 a 2 a seguito del rigore da lui conquistato: è Perrotta, a porta vuota, a “parare” di mano una conclusione del centravanti dei marchigiani. Nel finale, l’Avellino sfiora il 2 a 2 con il palo di Djimsiti. L’Ascoli espugna il Partenio, la partita termina 1 a 2.

TABELLINO

AVELLINO (4-4-2): Frattali; Gonzalez, Djimsiti, Perrotta, Donkor; Verde, Paghera, D’Angelo, Crecco; Castaldo, Ardemagni. A disp.: Radunovic, Jidayi, Bidaoui, Mokulu, Belloni, Lasik, Asmah, Omeonga, Camarà. All.: Novellino.

ASCOLI (4-3-1-2):  Lanni; Almici, Augustyn, Mengoni, Mignanelli; Carpani, Cassata; Orsolini, Giorgi, Gatto; Cacia. A disposizione: Ragni, Gigliotti, Cinaglia, Felicioli, Paolini, De Angelis, Favilli, Manari. Allenatore: Aglietti.

MARCATORI: 27′ Verde (AV), 38′ Gatto (AS), 62′ Cacia (AS)

AMMONITI: Paghera, Mengoni, Djimsiti, Gatto, D’Angelo, Favilli, Almici

ESPULSI: Perrotta (AV)

L’Ascoli espugna il Partenio, decisivo Cacia ultima modifica: 2016-12-03T16:57:47+00:00 da Francesco Fedele
Classe '96, brividi al solo pensiero che diversi miei coetanei sono calciatori professionisti, starò invecchiando? Studente di Economia Aziendale, italiano di nascita ma cittadinanza napoletana, appassionato di calcio a tal punto che la prima parola detta è stata "Gol" invece di papà o mamma. Ah, quando ho tempo scrivo, o almeno ci provo.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *