Latina, l’imbattibilità e la classifica corta: il paradosso della Serie B

Dopo un inizio complicato il Latina di Vivarini pare aver trovato una buona quadratura del cerchio agli ordini del Mister che portò alla promozione il Teramo. Dopo il pareggio interno con la Virtus Entella, le partite di imbattibilità dei pontini sono 5, 2 vittorie con Bari e Vicenza, e tre pareggi. Una serie di tutto rispetto servita ai nerazzurri laziali per uscire dalla zona caldissima della graduatoria: nonostante la classifica reciti la posizione numero 13, il vantaggio dalla zona playout è di solo 1 punto, dalla retrocessione di 3 a testimonianza del fatto che in Serie B, storicamente, la classifica è iper-corta, una classifica che non perdona ma che, allo stesso tempo, è pronta a premiare in caso di buoni risultati facendo schizzare compagini in difficoltà in alto in classifica. Il Latina è anche avvolto da alcuni problemi societari e, considerando il tutto, questa serie di risultati è una manna dal cielo perlomeno per poter dare una svolta mentale ad un campionato che ha ancora tutto da dire.

Latina, l’imbattibilità e la classifica corta: il paradosso della Serie B ultima modifica: 2016-12-05T12:41:46+00:00 da Alessio D'Errico
Classe '96. "Pallonaro" a tuttotondo ed amante del giornalismo vecchio stampo. Studente di Scienze della Comunicazione all'Università Aldo Moro di Bari in modalità "trasferta"

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *