SPAL, Marino: “Contro il Pordenone mi aspetto dei passi in avanti. Il gruppo mi sembra più concentrato”

MARINO SPAL PORDEONONE – Alla vigilia della gara esterna di Lignano Sabbiadoro contro il Pordenone Pasquale Marino, tecnico della SPAL, si è recato in sala stampa per presentare il match contro i neroverdi. Ecco le sue parole diffuse da Estense.com:

“C’è sempre stata chiarezza, la base c’è poi si può variare la fase offensiva considerando anche l’indisponibilità di Di Francesco e Floccari. Vanno trovati gli equilibri, i ragazzi sono motivati e c’è competizione nel gruppo. Dovremo trovare uno spartito e portarlo avanti. L’importante sarà migliorare negli ultimi metri e nel lavoro delle ultime settimane la squadra si è applicata, nelle prossime settimane avremo l’imbarazzo della scelta davanti”.

“Giochiamo sempre per far punti, è più facile vincere se la prestazione è positiva. Nell’arco di un anno alcune partite possono andare bene ma alla lunga il gioco paga. Dal punto di vista tattico mi aspetto grandi passi avanti domani. Queste partite ravvicinate andranno gestite bene, rispetto alla settimana scorsa ci sarà qualche novità anche alla luce della prossima gara già martedì. E’ importante soprattutto sugli esterni avere la giusta alternanza di giocatori”.

“I ragazzi si sono allenati bene anche prima della chiusura del mercato. Non abbiamo acquistato il centravanti bensì tranquillità, adesso dobbiamo pensare di partita in partita e il gruppo mi sembra più concentrato. Sanno che Ferrara è una piazza importante con una società forte, non un ripiego, e dobbiamo sfruttare tutto ciò al massimo delle nostre energie”.

“Con i giocatori rimasti ci siamo concentrati sul lavoro, i ragazzi stanno facendo passi avanti dal punto di vista fisico. I nazionali magari saranno un pò stanchi ma chi ha fatto bene avrà entusiasmo. I ragazzi della Primavera che si allenano con noi sono validi e domani porterò Moro tra i convocati”.

“Contagi? Bisogna stare tutti molto attenti, il comportamento non solo da parte nostra dev’essere rispettoso delle regole. Può accadere in tutti i modo e speriamo non succeda da noi, è incredibile che siamo ancora qui a fare sacrifici e questa seconda ondata sta colpendo di più il nostro mondo. L’azienda calcio deve andare avanti e dipenderà anche dal nostro comportamento”.

“Abbiamo analizzato che in questo avvio abbiamo corso rischi al novantesimo, dobbiamo migliorare facendo ‘sparire’ il pallone magari. E’ un problema psicologico che va eliminato e ci stiamo lavorando. Per oltre un’ora la squadra non ha concesso niente e abbiamo avuto l’opportunità di chiuderla con Dickmann e Paloschi”.

SPAL, Marino: “Contro il Pordenone mi aspetto dei passi in avanti. Il gruppo mi sembra più concentrato” ultima modifica: 2020-10-16T14:58:39+02:00 da Nicola Cosentino
22 anni, vivo e studio a Catanzaro. Amante a 360 gradi dello sport più bello del mondo: calcio internazionale, Serie A, B e C sono il mio ossigeno.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.