Novara-Parma: le ultime dai campi

novara
NOVARA – Come la scorsa settimana, per Corini non ci sono a disposizione Del Fabro e Chajia. Recuperati Troest, Chiosa e Casarini tutti però non al meglio e tutti destinati alla panchina. Quest’ultimo dovrebbe fare staffetta con Ronaldo, o giocare al suo posto. Solo panchina per Sansone, vecchio obiettivo dei ducali, davanti dovrebbe toccare a Macheda e Maniero, con Di Mariano pronto ad inserirsi, al pari di Dickman. In tribuna il grande ex, Alessio Da Cruz.
PARMA – Prezioso ritorno per Roberto D’Aversa, che riaffida il comando della retroguardia ad Alessandro Lucarelli, il quale aveva saltato il match di Cremona per squalifica. In compenso, il tecnico crociato non avrà con sé i nuovi acquisti Anastasio, Da Cruz e Ciciretti, quest’ultimo non ancora al 100% sotto l’aspetto fisico. In difesa, potrebbe esserci l’esordio dal 1′ di Marcello Gazzola, mentre ad affiancare il capitano potrebbe essere Iacoponi e non Di Cesare, partner fisso dell’ex Livorno nella seconda parte della scorsa stagione. In mezzo al campo, Vacca scalpita per un posto da titolare, ma dovrebbero essere ancora Munari, Scozzarella e Scavone a partire dall’inizio, mentre in avanti, oltre ad Insigne, dovrebbero esserci nuovamente Di Gaudio e Calaiò, con Baraye e Ceravolo pronti a dare il proprio apporto a gara in corso.
PROBABILI FORMAZIONI:
NOVARA (3-5-2): Montipò; Golubovic, Mantovani, Calderoni; Dickmann, Moscati, Ronaldo, Sciaudone, Di Mariano; Macheda, Maniero. A disposizione: Farelli, Marricchi, Beye, Bove, Chiosa, Troest, Casarini, Maracchi, Orlandi, Schiavi, Sansone, Stoppa. Allenatore: Corini.
PARMA (4-3-3): Frattali; Gazzola, Iacoponi, Lucarelli, Gagliolo; Munari, Scozzarella, Scavone; Insigne, Calaiò, Di Gaudio. A disposizione: Nardi, Dini, Ramos, Di Cesare, Mazzocchi, Sierralta, Barillà, Dezi, Vacca, Frediani, Baraye, Ceravolo, Siligardi. Allenatore: D’Aversa.
Novara-Parma: le ultime dai campi ultima modifica: 2018-01-27T09:52:52+02:00 da Pasquale Ucciero
Ciao a tutti, sono Pasquale, ho 21 anni. Il calcio è la mia passione, per un ragazzo vedere un pallone che rotola non è un mero movimento meccanico, dietro di esso c'è molto di più: gioia, lacrime, sudore, divertimento, fatica, tensione, euforia, vittorie, delusioni e rispetto per l'avversario prima di tutto! Da "grande" mi piacerebbe fare il telecronista e il mio sogno nel cassetto è commentare una finale di Champions magari ad Anfield Road !!! Far parte di questa redazione per me è motivo di grande orgoglio.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.