Padova, Broh si presenta: “Mi ispiro a Pogba”

Padova

Padova Broh – Presentato quest’oggi in conferenza stampa, Jeremie Broh, nuovo acquisto del Padova, ha parlato della voglia di far bene con questa maglia. Ecco le sue parole apprese dal sito ufficiale del club:  “Ho origini africane, mio padre è ivoriano e mia madre camerunense. Ho iniziato a 5 anni a giocare a calcio in una squadra locale, a 10 anni mi ha preso il Parma dove ho fatto tutta la trafila fino all’esordio in Serie A. A Parma ho conosciuto Ravanelli e Mazzocco, poi con Luca ci siamo ritrovati pure a Sassuolo, non riesco a liberarmene di lui (ride), mi ha parlato della squadra, del mister e della città. A Pordenone mi ha insegnato molto, Tedino era molto preparato. Viali è stato esonerato dopo 2 partite dopo che sono arrivato, con Zanetti invece abbiamo fatto un bel lavoro individuale e di squadra. Modelli? Sono un centrocampista, gioco mezzala, ma all’occorrenza gioco mediano basso, le mie caratteristiche sono la forza fisica e la corsa. Mi ispiro a Pogba, anche se rimanendo coi piedi per terra magari somiglio di più a Kessie. Bisoli? Non fa distinzioni tra nuovi o vecchi, è un martello ed è sempre sul pezzo, ti tiene concentrato. Serie B? Uno che vuole fare il calciatore non deve aver paura, sono carico. I tifosi? Posso promettere che ci metterò impegno sempre e comunque quando il mister mi chiamerà in causa. La scelta della Nazionale Azzurra? E’ stato un giocoforza, mio padre ha preso cittadinanza italiana e quindi l’ho presa anche io, ho fatto Under 18 e Under 20, speriamo di indossare quella maglia ancora, ma prima devo fare bene con il Padova”.

Padova, Broh si presenta: “Mi ispiro a Pogba” ultima modifica: 2018-07-18T21:23:17+00:00 da Francesco Liccardo

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.