Querelle Capello e Cappelletti: il comunicato ufficiale del Padova

Padova

PADOVA CAPELLO CAPPELLETTI COMUNICATO – Nei minuti successivi alla contestazione subìta dalla squadra martedì sera, i calciatori Alessandro Capello e Daniel Cappelletti sono stati catturati a loro insaputa in un video che li riprende mentre commentavano tra loro fatti estranei alla gara e all’incontro con i tifosi. Il video, pochi secondi decontestualizzati e senza audio, è stato subito ripreso sui social trasmettendo un’immagine che è stata ritenuta dalla Società non adeguata nei confronti del sentimento della piazza e dell’impegno che Società e squadra stanno mettendo per cercare di raggiungere la salvezza. Per questo motivo ieri mattina, alla ripresa degli allenamenti, la Società ha deciso di multare i due giocatori.

I calciatori Daniel Cappelletti e Alessandro Capello, in silenzio stampa come il resto dei loro compagni, porgono le loro scuse alla tifoseria per la cattiva impressione suscitata e confermano il loro impegno, come sempre fatto fino a questo punto del campionato.

Il Calcio Padova ha ritenuto altresì di non dover mettere in atto sanzioni più pesanti perché il video propone una versione poco chiara dell’accaduto e decontestualizzata, del tutto fraintendibile.

Ricordiamo con fermezza che la dirigenza e tutti i tesserati sono impegnati nella lotta per la salvezza e come ha detto il Presidente Bonetto, nelle ultime sei partite chiunque avrà l’onore di scendere in campo indossando la maglia biancoscudata dovrà dare il massimo per far sì che la squadra raggiunga l’obiettivo dei playout.

 

Fontewww.padovacalcio.it

Querelle Capello e Cappelletti: il comunicato ufficiale del Padova ultima modifica: 2019-04-04T16:14:05+02:00 da Emanuele Garbato
Studente di filosofia a 360 gradi, convinto che lo sport ed il calcio forniscano una chiave di lettura per interpretare la vita. Appassionato di scrittura, in qualsiasi sua forma, convinto che ogni campo da gioco sia terreno fertile per la letteratura.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.