Palermo, tre affari per i nuovi proprietari dietro la cessione

Palermo

PALERMO CESSIONE – Dietro la cessione del Palermo alla Global Futures Sports and Entertainment di Clive Richardson ci sarebbero tre affari. A riportarlo è La Repubblica e il sito forzapalermo.it: primo su tutti lo stadio.
“Fra le indiscrezioni lasciate circolare da ambienti vicini a Zamparini, a costruire il nuovo stadio potrebbe essere lo stesso gruppo di costruttori che ha lavorato per la Juventus alla riqualificazione della Continassa, la zona di Torino dove nasce lo stadio. Al momento si resta soltanto nel campo delle ipotesi: un progetto esecutivo non c’è e non è stato individuato nemmeno la zona dove far sorgere il nuovo impianto. Sul tavolo, ma senza valore legale, restano i progetti che aveva Zamparini con relativi costi di produzione e tempi di attesa”, riporta il sito.
Si parla anche di un centro sportivo, ma non c’è ancora nulla di concreto: la realizzazione di uno stadio con annesso centro permetterebbe al Palermo, ai suoi nuovi proprietari, di acquisire beni che garantirebbero un’ottima rendita e consentirebbero un bilancio tale da ottenere un ritorno economico di una certa portata.
Quanto all’aspetto marketing, sono tante le potenzialità del marchio “Palermo”: in città sono già presenti tre store ufficiali, ma l’obiettivo è ottimizzare il ritorno economico e d’immagine, in particolare puntando sui tifosi siciliani che vivono all’estero.

 

 

 

 

Palermo, tre affari per i nuovi proprietari dietro la cessione ultima modifica: 2018-12-04T09:52:57+00:00 da Carla Bianco
Laureanda in Lettere Moderne, in un mondo fatto di letteratura, sport e fotografia. Empowerment.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.