Salernitana, Ventura: “Accettiamo la sconfitta, ma ho visto dei passi in avanti”

VENTURA SALERNITANA – Gian Piero Ventura, tecnico della Salernitana, ha parlato in conferenza stampa, alla luce della sconfitta contro l’Entella. Ecco le sue parole, riportate da salernitananews.it:

“Se devo essere sincero stasera abbiamo giocato più di squadra rispetto al secondo tempo di Pisa. C’è rammarico perché un punto in due partite è poco. Si poteva fare di più, abbiamo commesso un’ingenuità clamorosa sul gol, il secondo tiro in porta: il primo dopo tre minuti, poi non c’è stato più nulla. Mi preoccupa il fatto che abbiamo costruito poco. Se la voglio vedere sotto un lato positivo, c’è stato un comportamento da squadra per novanta minuti con cose migliorabili, cose che non avevo visto col Pisa. Ci restano otto partite, le somme le tireremo alla fine: se saremo dove saremo, nei playoff, avremmo centrato l’obiettivo che ci siamo dati da soli. Se non li centreremo capiremo perché non lo abbiamo fatto. Accettiamo la sconfitta, a livello di impegno e di disponibilità ci siamo stati ma abbiamo commesso un’ingenuità mostruosa al gol. L’episodio poteva essere la traversa, le parate di Vannucchi e Borra. Poi non c’è stato più niente, è il riassunto di una partita che ha detto che oggi abbiamo fatto un passo avanti sul piano della compattezza ma ci sono tante cose da migliorare. Nel gioco c’è una fluidità minore, ansia nel fare il passaggio anche semplice. Dobbiamo scrollarci questo di dosso, serve un pizzico di personalità in più. Lo analizziamo con calma, tra tre giorni una partita di nuovo importante che se centrata ci fa cambiare di nuovo giudizi. Questo è un mini torneo in cui devi cercare qual è la strada per fare più punti possibili”.

Sui singoli: “Micai sta meglio, ma qui sul sintetico con un po’ di fastidi non l’ho rischiato. Mi auguro si riprenda, ma Vannucchi in due partite ha fatto bene e mi sembrava corretto dargli un minimo di continuità che si è guadagnato col lavoro. Vediamo come risponde Micai. Turnover? Non l’ho fatto. Dziczek aveva bisogno di recuperare perché giocherà con la Cremonese. Kiyine oggi a destra perché non c’erano Cicerelli e Lombardi, Lopez ha giocato col Pisa e deve giocare con la Cremonese. Curcio ha giocato in maniera dignitosa. Dobbiamo fare di necessità virtù, vale per noi e per gli altri. Su questo campo, i giocatori dell’Entella hanno un passo diverso ma non ho visto enormi difficoltà. Questa partita dovevamo portarla avanti e gestirla, l’occasione sarebbe arrivata e senza subire niente potevamo portare a casa lo 0-0 oppure se la traversa entrava avremmo vinto. Ci sono state mille possibilità di sviluppo ma è mancata serenità nel fare la giocata. Se avessimo giocato così col Pisa avremmo vinto. Hanno giocato da squadra, si deve fare meglio. Mancano 8 partite, si possono dire tante cose: che non siamo all’altezza, oppure che ci siamo dimostrati molto più all’altezza di quanto ci si aspettava all’inizio. Conosciamo le nostre difficoltà. Dovevamo riprendere un filo di un discorso abbandonato tempo fa. Oggi ho visto un segnale. Dobbiamo riprendere a fare quello che sappiamo fare”.

 

Salernitana, Ventura: “Accettiamo la sconfitta, ma ho visto dei passi in avanti” ultima modifica: 2020-06-27T09:29:03+02:00 da Pasquale Ucciero
Classe '96. Sono un appassionato di calcio a 360°. Questo sport è il vero e proprio "oppio" dei popoli ed io di certo, non mi sottraggo alla sua forza magnetica. La Serie B è un campionato difficile ma incredibilmente divertente, e poterne scrivere, grazie a questa redazione, mi rende orgoglioso.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.