Spal-Hellas Verona, Pecchia: “Contro la Spal c’è bisogno di una gara attenta”

pecchie spal

Fabio Pecchia, tecnico dell’Hellas Verona, ha parlato in vista del match contro la Spal della quinta giornata del campionato cadetto. Ecco le sue parole dal sito ufficiale del club veneto: “La Spal? Osservo la squadra già dalla TIM Cup, in cui ha fatto una grande partita a Cagliari. La gara va preparata bene, poichè giocano un 3-5-2 diverso dal solito, hanno tanto entusiasmo e vengono da una stagione positiva. Oltre a questo hanno qualità, i numeri lo dimostrano, sono da prendere con giusta attenzione perché sono matricole, ma fino ad un certo punto. Come affrontare tre gare ravvicinate? Mi è capitata spesso questo tipo di esperienza, in questi giorni bisogna recuperare energie fisiche e mentali per ripartire. Dobbiamo fare valutazioni generali, è la prima volta che  facciamo turn over. In generale non mi piace stravolgere la squadra, domani abbiamo in programma un altro allenamento, vedremo.

Romulo? E’ un calciatore che qui conoscete molto bene, ho avuto modo di valutarlo quest’anno dal primo giorno di ritiro e sono soddisfatto della sua professionalità, oltre che dalle sue qualità. Dopotutto, non si arriva alla Juve per caso. Dispiace per l’infortunio, ma ora sta bene e sta dando un grande contributo. Quanto può migliorare? Deve dare continuità, se riuscirà a mantenere questi standard nel lungo periodo allora potrà alzare l’asticella. Può fare la differenza in Serie A, figuriamoci in B. Gomez? Juanito può giocare sia da centrale che da esterno. Come sfruttarlo a livello tattico? Ha una struttura diversa rispetto a Ganz, mi piace sfruttare i miei ragazzi in base alle loro caratteristiche. Abbiamo diverse soluzioni, questo vuol dire che scegliere l’uno non vuol dire bocciare l’altro, devo tenere conto anche della gara da affrontare e del lavoro fatto in settimana. Con l’Avellino a segno le mezz’ali? Stiamo lavorando tanto sugli inserimenti, anche il gol è una questione di equilibrio. Alle mezz’ali chiedo si gli inserimenti, ma con i tempi giusti. Un commento sugli esterni? A loro chiedo molto, dal pressing alla copertura in fase difensiva, li metto sotto pressione. Mi è  piaciuta molto la partita di Luppi e Siligardi, anche se a fare gol sono stati Bessa, Pisano e Romulo. Per il tipo di lavoro che chiedo hanno avuto l’approggio giusto, di questo sono felice. Poi, arriverà anche a loro il momento del gol. Pazzini? Sta bene, si sta allenando bene, vedremo.  Zaccagni? Ha preso un colpo in partitella, mi dispiace perché sabato era entrato bene a partita in corso. Zuculini?  E’ ancora alle prese con quel colpo ricevuto con la Salernitana, credo che a fine settimana sarà con noi, la sua situazione non desta preoccupazioni. Se Fares sarà della partita? Perchè no, vedremo. Luppi e Siligardi hanno fatto 65/70 minuti, non hanno tutta la partite sulle gambe, ‘Momo’ quando è stato chiamato in causa ha sempre risposto alla grande. In passato ha giocato anche come terzino, tuttavia mi ha dato più garanzie come esterno offensivo. Cherubin? E’ con noi da poco, ha giocato bene con l’Avellino. Gli allenamenti sono una cosa, la partita un’altra, infatti arrivare alla fine è stata dura anche per lui. E’ un calciatore di esperienza e qualità. Troianiello titolare? Diversi giocatori devono ancora trovare il ritmo gara, Gennaro ha una velocità straordinaria che se sfruttata può fare male. Pian piano acquisterà minutaggio, non dimentichiamoci che devo dare spazio anche a Maresca. Ci sono tante partite, col tempo tutti arriveranno alla condizione ottimale e questo farà crescere la squadra.

Ancora niente vittorie fuori casa? Tutto viene valutato dal risultato finale, ma le prestazioni di Salerno e Benevento sono  indicative, mi hanno lasciato tanti segnali positivi. Gli errori si fanno anche se si vince 5-0, l’importante è che quelle sconfitte non devono far perdere autostima alla squadra. Settore ospiti esaurito al ‘Mazza’? Fa piacere. E’ una buona notizia per noi, probabilmente sarà quasi come giocare in casa”.

Spal-Hellas Verona, Pecchia: “Contro la Spal c’è bisogno di una gara attenta” ultima modifica: 2016-09-19T19:46:19+00:00 da Roberto Rocco
Ciao sono Roberto, ho 20 anni e studio ingegneria a Napoli. Sono un appassionato di calcio a 360°, l'ho giocato, lo alleno, ne parlo e ne scrivo. I miei modelli giornalistici sono Federico Buffa e Massimo Marianella per la competenza a tutto tondo e Fabio Caressa per la gestione e le idee innovative. Credo fortemente nel progetto Pianeta Serie B, redazione giovane, con voglia di fare e con un obiettivo da realizzare.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *