Pordenone, Tesser: “Importante tornare in campo in sicurezza”

TESSER PORDENONE SICUREZZAAttilio Tesser, sessantunenne tecnico del Pordenone, maestro della categoria cadetta, fa il punto sull’attuale situazione, esortando tutti alla prevenzione. Nell’intervista rilasciata a La Gazzetta dell Sport sono tanti gli argomenti affrontati. “Sarà fondamentale per tutti tornare in campo il prima possibile, dobbiamo però farlo con la massima sicurezza. La salute è un bene primario, non bisogno scherzare con essa. La gente mette a repentaglio la propria vita per salvare quella degli altri e il calcio non deve rendersi protagonista di atti irrazionali. La ripresa sembra esser il miraggio delle Leghe e della Figc. E’ inevitabile che se ne parli, ora va riprogrammato l’intero campionato e capire quale strada seguire per non mettere in pericolo la salute dei giocatori. Gli allenamenti possono riprendere, svolti però in gruppi e gradualmente, ma devono essere fatti in sicurezza e con le dovute precauzioni. Noi pensavamo di riprendere in settimana, ma non è stato possibile. Confidiamo nelle scelte prese ai vertici delle federazioni, nessuno vuole metterci in pericolo, sono abbastanza tranquillo. La mia squadra ha fin qui fatto un campionato eccezionale. Non dimentichiamoci che siamo alla prima esperienza in Serie B. Parte del merito va dato al nostro presidente, non mi stancherò mai di dirlo. Lui è l’artefice delle ripetute promozioni dall’Eccellenza fino alla B di questa squadra. Il nostro primo obiettivo è però la salvezza. Credo che con uno o due punti si possa tranquillamente raggiungere. Se poi saremo bravi e concentrati alla ripresa, arriveremo a disputare i playoff. Il Benevento ormai disputa un campionato a sé. Ripeto, dobbiamo restare concentrati e, a salvezza raggiunta, restare umili e con i piedi per terra. Nella corsa ai playoff vedo favoriti Crotone, Empoli e Spezia. Il presidente Balata con Gravina e tutti i membri del loro staff stanno facendo un grande lavoro. La situazione è complicata ma concludere i campionati è molto importante. La forza di questa squadra risiede proprio nella compattezza. E’ stato importante mantenere l’ossatura che ha vinto il campionato in C. Gli acquisti poi, fortunatamente, sono stati tutti azzeccati. Ruolo importante hanno avuto i nostri leader, gente di categoria chiamata proprio per portare esperienza. Abbiamo anche diversi giovani in crescita, Pogeba, Di Gregorio e Vogliacco. Il futuro è dalla loro parte. Il miglior Pordenone credo si sia visto nella doppia sfida contro il Frosinone e nella vittoria per 3-0 contro il Perugia. Ho scelto questa piazza per la fiducia che è stata riposta in me. Il progetto poi è molto ambizioso. In questo momento però – conclude – vorrei mandare un saluto speciale agli amici di Cremona e al presidente Arvedi che stanno attraversando un momento difficile.

Pordenone, Tesser: “Importante tornare in campo in sicurezza” ultima modifica: 2020-03-23T11:16:09+02:00 da Demetrio Oriolo

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.