Venezia, Inzaghi: “Siamo in alto, vogliamo giocarcela fino in fondo. Mondonico una grande persona”

Il tecnico del Venezia Filippo Inzaghi ha parlato a due giorni dalla sfida contro il Carpi dedicando un pensiero per Mondonico, suo ex allenatore: “Sono stato al funerale di Mondonico, è un momento difficile perché se ne sono andati in poche settimane prima Astori e poi Mondonico. Era stato il mio mister all’Atalanta, quando avevo vinto il titolo di capocannoniere, con 24 gol nel 1996-1997. Era una grande persona, lo sentivo spesso ed ero in contatto anche con la figlia. Sapevo che stava male ed è un grande dispiacere quello che è successo. – continua Inzaghi a Trivenetogoal.it – Siamo una neo promossa, ma vogliamo rispetto e l’altra sera ho visto cose che non mi sono piaciute per questo d’ora in poi vigileremo su quello che accadrà. Scelte? Ho ancora due allenamenti per decidere e sapete che con me gioca chi sta meglio. Siamo salvi a marzo, non può essere tutto normale per questo dobbiamo giocarcela fino in fondo visto che siamo in alto, se vinciamo a Carpi mettiamo la cinque punti fra noi e la nona e sarebbe qualcosa di molto importante”.

Venezia, Inzaghi: “Siamo in alto, vogliamo giocarcela fino in fondo. Mondonico una grande persona” ultima modifica: 2018-03-31T19:50:18+02:00 da Pasquale Ucciero
Ciao a tutti, sono Pasquale, ho 21 anni. Il calcio è la mia passione, per un ragazzo vedere un pallone che rotola non è un mero movimento meccanico, dietro di esso c'è molto di più: gioia, lacrime, sudore, divertimento, fatica, tensione, euforia, vittorie, delusioni e rispetto per l'avversario prima di tutto! Da "grande" mi piacerebbe fare il telecronista e il mio sogno nel cassetto è commentare una finale di Champions magari ad Anfield Road !!! Far parte di questa redazione per me è motivo di grande orgoglio.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.