Venezia, Inzaghi: “Gara affascinante, fossi un tifoso non me la perderei; Cittadella da applausi”

Di seguito le parole di Pippo Inzaghi, tecnico del Venezia, alla vigilia del derby veneto contro il Cittadella, gara che, oltre la rivalità, mette difronte due squadre in piena lotta playoff: ” Gara affascinante, spero ci sarà il pubblico delle grandi occasioni; io non mancherei per nessuna cosa al mondo, soprattutto dopo tutti i sacrifici che sono stati fatti dai tifosi tra Serie D e Lega Pro. È un sogno potersi giocare questa partita dopo quello che questa società ha fatto negli ultimi due anni e mezzo”.

A seguito delle convocazioni in nazionale, mancheranno Kouamè, Vido e Varnier nel Cittadella, mentre Inzaghi dovrà rinunciare a Stulac e Audero: “In realtà avremo tre assenze per parte, non ci sarà nemmeno Andelkovic; per sostituirlo ho diverse alternative tra Bruscagin, Cernuto e Frey. A centrocampo giocherà Bentivoglio al posto di Stulac, che veniva da un momento molto positivo. Al Cittadella devo fare i miei complimenti perché sono veramente bravi, da anni fanno un lavoro incredibile, hanno un ottimo allenatore e un grande direttore, Marchetti, che non sbaglia mai un giocatore. Loro, forse, meritavano di essere promossi già lo scorso anno ai playoff; era impossibile non vederli nelle prime posizioni anche quest’anno”.

Venezia, Inzaghi: “Gara affascinante, fossi un tifoso non me la perderei; Cittadella da applausi” ultima modifica: 2018-03-23T16:06:05+01:00 da Stefano Galano
Classe '88, Ingegnere con la passione per il prato verde, scopre in età avanzata di voler scrivere per lo sport più bello al mondo. Convinto che sia forma d'arte contemporanea, ricorda sempre a tutti: "Non chiamatelo solo calcio"

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.