Cittadella, Venturato: “Non ci sarà nulla di scontato. Non modifico il mio modo di pensare il calcio”

VENTURATO CITTADELLA – Il tecnico del Cittadella, Venturato, ha parlato alla vigilia della prossima sfida di campionato. Ecco le sue parole, riportate da trivenetogoal.it:

“Non vengono Vita, D’Urso, Rosafio e Rizzo. Sono state due settimane utili per ripristinare e dare un po’ di condizione e di conoscenza agli ultimi arrivati, mantenendo attenzione e concentrazione. Adesso abbiamo la partita col Trapani, che viene da una grande impresa dello scorso anno e che ha voglia di provare a fare cose importanti. Hanno avuto un inizio non positivo di stagione, partiamo alla pari con un avversario che ha qualità importanti e giocatori di valore. La tensione c’è sempre nel calcio, il risultato è fatto anche di tensione. Ma dobbiamo avere grande rispetto di noi stessi, non ci sarà nulla di scontato assolutamente. Frare e Perticone sono entrambi pronti. Sul centrodestra ci sono anche altre opzioni oltre a Gargiulo che ho provato a destra, ho ancora 4-5 dubbi. Ci penserò e ci arriverò domattina, il fatto di averli è una cosa molto positiva. Vuol dire che i ragazzi hanno messo in difficoltà l’allenatore e che il clima è quello giusto. È un momento che va vissuto bene, sapendo che sarà una partita molto difficile. Si sono allenati bene tutti, dobbiamo ancora lavorare molto e abbiamo tanti margini di crescita. Non modifico il mio modo di pensare il calcio, anzi lo rafforzo, gli avversari vanno rispettati e bisogna avere la capacità con la voglia di fare e di mettersi nelle condizioni di esprimersi al meglio relativamente alla nostra identità”.

Cittadella, Venturato: “Non ci sarà nulla di scontato. Non modifico il mio modo di pensare il calcio” ultima modifica: 2019-09-13T19:41:25+02:00 da Pasquale Ucciero
Ciao a tutti, sono Pasquale, ho 21 anni. Il calcio è la mia passione, per un ragazzo vedere un pallone che rotola non è un mero movimento meccanico, dietro di esso c'è molto di più: gioia, lacrime, sudore, divertimento, fatica, tensione, euforia, vittorie, delusioni e rispetto per l'avversario prima di tutto! Da "grande" mi piacerebbe fare il telecronista e il mio sogno nel cassetto è commentare una finale di Champions magari ad Anfield Road !!! Far parte di questa redazione per me è motivo di grande orgoglio.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.