Pescara, l’ex Zeman: “Squadra altalenante e con tante difficoltà”

Zeman Foggia

ZEMAN PESCARA – L’ex allenatore del Pescara Zdenek Zeman, nell’ultima intervista rilasciata, è tornato a parlare della squadra di Sebastiani e dei ricordi che ne conserva, senza tralasciare la sua voglia di tornare ad allenare dopo un lungo stop. “La promozione in Serie A con il Pescara? Fu un bel giorno, sono ricordi indelebili dentro me. Fu un gran campionato quello del 2011/2012, anche se le morti di Mancini e Morosini ci scioccarono tutti. Quella era una squadra che faceva tanti gol, e dopo 19 anni riuscimmo a tornare in Serie A. Ci celebrò perfino Guardiola, che tutt’ora guarda le nostre partite. Chi mi portò a Pescara? De Cecco. Assieme a lui, e a tutta la società, costruimmo una grande squadra. La nostra era una rosa di ragazzi giovani, Insigne, Verratti e Immobile su tutti, provenienti tutti dalla Serie C. Il Pescara di adesso? A parte la grande vittoria contro il Benevento, si è dimostrata una squadra molto altalenante e con tante difficoltà. Sebastiani? Ci siamo sentiti una solo volta da quando mi ha esonerato, il giorno del mio ultimo compleanno. Se ho voglia di allenare? Certo, è normale. Ho allenato per cinquant’anni – come riportato da www.pescarasport24.it, in seguito all’intervista rilasciata su Rete8è normale che ho voglia di tornare in campo. Ho ricevuto alcune offerte, se troverò la squadra giusta, con una solida dirigenza e con un progetto serio, tornerò sicuramente.

Pescara, l’ex Zeman: “Squadra altalenante e con tante difficoltà” ultima modifica: 2020-05-21T14:58:48+02:00 da Demetrio Oriolo

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.