All’Avellino basta una zuccata vincente di Lasik: 1 a 0 sulla Ternana

AVELLINO-TERNANA – Al “Partenio” la posta tra Avellino e Ternana è alta. Nonostante una prima fase di studio le due squadre si danno battaglia e creano diverse occasioni: D’Angelo e Castaldo per gli irpini e Avenatti per le “Fere” con grande risposta del portiere. Al 29′ si sblocca il risultato, con i padroni di casa che pervengono al vantaggio con zuccata vincente di Lasik che si fa trovare pronto su perfetto cross mancino di Crecco. Il primo tempo si conclude così 1 a 0 con i “Lupi” che hanno anche altre occasioni per raddoppiare. Nel secondo tempo i ritmi sono blandi con gli ospiti si catapultano comunque alla ricerca del pari, ma le conclusioni di Defendi e Petriccione sono imprecise. Poco e niente succede fino al fischio finale. Sicuramente il direttore di gara ha dovuto spezzettare troppo spesso il gioco per reprimere il nervosismo: 7 gli ammoniti totali. Con questa vittoria l’Avellino raggiunge quota 12 punti.

 

TABELLINO DEL MATCH:

Avellino (3-5-2): Frattali; Gonzalez, Djimsiti, Perrotta; D’Angelo, Paghera (dal 67′ s.t. Omeonga), Lasik, Soumarè (dall’88’ s.t. Donkor), Crecco; Verde (dal 65′ s.t. Belloni), Castaldo. Allenatore: Toscano.

Ternana (4-3-1-2): Di Gennaro; Zanon, Valjent, Meccariello, Di Noia (dall’ 80′ s.t. Della Giovanna); Defendi, Bacinovic (dal 76′ s.t. Battista), Petriccione; Falletti; La Gumina (dall’ 86′ s.t. Surraco), Avenatti. Allenatore: Carbone.

Reti: 29′ Lasik
Ammoniti: Perrotta, Paghera, Soumarè (A); Meccariello, Avenatti, Zanon, Falletti (T).
Espulsi:

All’Avellino basta una zuccata vincente di Lasik: 1 a 0 sulla Ternana ultima modifica: 2016-10-25T23:04:43+00:00 da Pasquale Ucciero
Ciao a tutti, sono Pasquale, ho 19 anni, frequento la facoltà di Giurisprudenza (Federico II). Che dire di me: il calcio è la mia passione, per un ragazzo vedere un pallone che rotola non è un mero movimento meccanico, dietro di esso c'è molto di più: gioia, lacrime, sudore, divertimento, fatica, tensione, euforia, vittorie, delusioni e rispetto per l'avversario prima di tutto! Da "grande" mi piacerebbe fare il telecronista e il mio sogno nel cassetto è commentare una finale di Champions magari ad Anfield Road !!! Sono felice di far parte di questa redazione che può aiutarmi a fare esperienza e mettere insieme i primi mattoncini del puzzle.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *