All’ultimo respiro la riacciuffa bomber Cacia: pari amaro per l’Avellino

AVELLINO-CESENA – Al “Partenio” va in scena Avellino-Cesena, valida per la 25a giornata del campionato cadetto. Si affrontano due squadre toniche, alla ricerca di 3 punti fondamentali. Nel primo tempo succede poco o nulla e ne esce un match piuttosto bloccato. L’occasione più ghiotta capita ad Ardemagni al 14′: Rizzato mette un cross basso e preciso ma il bomber biancoverde, dimenticato dalla retroguardia avversaria, colpisce il palo. Poco dopo ci prova Laverone dalla grande distanza, ma Fulignati chiude in angolo.

Nella ripresa le occasioni da goal aumentano, seppur di poco. Al 63′ Migliorini svetta da corner e Fulignati in qualche modo si salva. All’82’ Ardemagni sfrutta il primo buco aereo di Scogliamiglio ma ancora una volta Fulignati dice no. All’86’ traversone tagliato di Falasco e Ardemagni spedisce di poco sopra la traversa. Negli ultimi concitatissimi minuti di gara succede di tutto. Al 90′ l’arbitro concede un calcio di rigore per gli irpini, a causa di un fallo di Donkor su Falasco. Perfetta trasformazione di Federico Moretti, destro violento e centrale del centrocampista dell’Avellino che regala il vantaggio ai suoi. Quando tutto sembra finito per gli ospiti ecco il goal del pareggio: calcio d’angolo di Schiavone, il pallone è per Esposito che colpisce di testa ed indirizza dalle parti di Daniele Cacia che solo davanti alla porta di testa non sbaglia. Il Cesena riacciuffa con le unghie e con i denti il risultato proprio con il suo uomo di riferimento.

 

TABELLINO DEL MATCH

MARCATORI: Moretti al 90′ (A); Cacia al 90’+7′ (C).

AMMONITI: Molina, Moretti (A); Vita (C).

 

Avellino(4-4-2): Radu; Laverone, Morero, Migliorini, Marchizza; Molina, Wilmots (Moretti 61′), Di Tacchio, Rizzato (Falasco 77′); Asencio, Ardemagni (De Risio 90′). Allenatore: Novellino.
Cesena (4-4-1-1): Fulignati; Donkor, Esposito, Scognamiglio, Fazzi; Vita, Schiavone, Fedele (Cascione 66′), Laribi (Kupisz 76′); Jallow; Moncini (Cacia 60′). Allenatore: Castori.

All’ultimo respiro la riacciuffa bomber Cacia: pari amaro per l’Avellino ultima modifica: 2018-02-10T17:05:50+02:00 da Pasquale Ucciero
Classe '96. Sono un appassionato di calcio a 360°. Questo sport è il vero e proprio "oppio" dei popoli ed io di certo, non mi sottraggo alla sua forza magnetica. La Serie B è un campionato difficile ma incredibilmente divertente, e poterne scrivere, grazie a questa redazione, mi rende orgoglioso.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.