Ancora Ciofani: l’Avellino naufraga, ma non demerita

Seconda sconfitta consecutiva quella che matura per l’Avellino al Partenio, relegato al terzultimo posto della graduatoria di Serie B, con il tecnico Toscano sul banco degli imputati; seconda rete da tre punti consecutiva di Ciofani, simbolo di un Frosinone che scrollatosi di dosso il declassamento in cadetteria ha trovato la strada della continuità e sta legittimando giornata dopo giornata le proprie ambizioni da massima serie, come il terzo posto attuale conferma. Match ben disputato da entrambe le compagini, deciso da un rigore al minuto 30, che gli irpini hanno tentato di ribaltare sia col gioco che con la tenacia, ma cristallizzatosi a causa del palo colpito da Mokulu nei minuti di recupero.

TABELLINO

AVELLINO-FROSINONE 0-1

AVELLINO (4-3-3): Radunovic; Gonzalez; Djimsiti, Perrotta; Crecco; D’Angelo, Paghera, Lasik (46′ Mokulu); Verde, Castaldo (53′ Ardemagni), Soumarè (76′ Camara). A disposizione: Offredi, Diallo, Migliorini, Belloni, Omeonga, Donkor. Allenatore: Toscano.

FROSINONE (4-4-2): Bardi; Brighenti, Ariaudo (51′ M. Ciofani), Pryyma, Crivello; Paganini, Gori, Sammarco, Soddimo (7′ Kragl); D. Ciofani, Dionisi (92′ Frara). A disposizione: Zappino, Russo, Gucher, Volpe, Cocco, Csurko. Allenatore: Marino.

Arbitro: Pezzuto di Lecce

Rete: 30′ rig. D. Ciofani

Ancora Ciofani: l’Avellino naufraga, ma non demerita ultima modifica: 2016-11-06T17:19:35+00:00 da Emanuele Garbato
Studente di filosofia a 360 gradi, convinto che lo sport ed il calcio forniscano una chiave di lettura per interpretare la vita. Appassionato di scrittura, in qualsiasi sua forma, convinto che ogni campo da gioco sia terreno fertile per la letteratura.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *