Diamanti replica a Beretta, Ascoli e Livorno si accontentano del pareggio

Ascoli e Livorno si dividono la posta, con i bianconeri che ancora una volta non riescono ada espugnare il Del Duca (nessuna vittoria in casa nel 2019 per i bianconeri). E’ successo tutto nel primo tempo, brillante e piacevole, con vantaggio dei padroni di casa con Beretta e pareggio, dopo pochi minuti, di Diamanti su rigore (per un netto fallo di Milinkovic Savic su Di Gennaro). Risultato sostanzialmente giusto perchè i toscani, in avvio, avevano avuto con Raicevic l’opportunità per portarsi in vantaggio, mentre i bianconeri, dopo il pareggio degli amaranto, trascinati da Beretta hanno avuto almeno un paio di occasioni per portarsi nuovamente avanti. Nella ripresa, poi, dopo un paio di spunti pericolosi degli ospiti nei primi minuti, praticamente non è successo più niente, con l’Ascoli che non è riuscito più a costruire nulla, mentre il Livorno ha forse avuto il torto di accontentarsi troppo presto. Una bruttissimo secondo tempo che ha evidenziato i limiti tecnici della formazione di casa e quelli caratteriali della squadra di Breda che, pur di fronte ad un avversario in difficoltà, non hanno affondato con decisione per cercare la vittoria.

PRIMO TEMPO

Nessuna sorpresa nelle due formazioni. Vivarini recupera Laverone e Padella e in avanti ripropone Rosseti con Beretta e Ninkovic. Breda conferma l’undici vincente con il Benevento, con Murilo insieme a Raicevic.

E’ del Livorno la prima grande occasione dopo 6 minuti. Brutta palla persa da Troiano a centrocampo, immediata verticalizzazione di Diamanti per Raicevic che, scattato sul filo del fuorigioco, si presenta davanti al portiere ma conclude centralmente e Milinkovic Savic è brvo a deviare in angolo. Immediata replica dell’Ascoli con Troiano che, dopo calcio d’angolo, da buona posizione dentro l’area conclude a lato. Al 16° padroni di casa in vantaggio con Beretta che raccoglie, quasi sulla linea di porta, l’assist di testa di Rosseti dopo calcio d’angolo. Due minuti dopo bianconeri vicini al raddoppio ancora su calcio da fermo e sponda di Rosseti, questa volta sul secondo palo è Addae ad arrivare con un attimo di ritardo. Al 22° rigore per il Livorno, per fallo di Milinkovic Savic in uscita bassa su Di Gennaro, dopo una conclusione dal limite ripallata e “dormita” della difesa biaconera. Diamanti realizza.L’Ascoli accusa il colpo e gli ospiti provano ad approfittarne. Al 25° bella ripartenza di Porcino, ispirata da uno splendido lancio di Diamanti, sul cui cross Raicevic non arriva per poco. Alla mezzora tornano a farsi vedere i bianconeri con un bel cross di Laverone girato bene di testa da Beretta, con Zima che con i pugni mette in angolo. Un minuto dopo grande azione personale, in ripartenza, di Beretta e miracolosa chiusura dentro l’area di Gonnelli. Sul conseguente calcio d’angolo colpo di testa sul secondo palo di Addae, ancora pronto Zima a respingere. Ancora lo scatenato Beretta, al 32°, se ne va sulla sinistra e serve Rosseti che, da posizione difficile, mette sull’esterno della rete. Nella parte finale del primo tempo i padroni di casa spingono di più ma senza riuscire a rendersi nuovamente pericolosi. Ancora ospiti ad un passo dal raddoppio all’8° con Valiani che raccoglie un cross di Porcino e, quasi dalla linea di fondo, prova a rimettere al centro con palla deviata da D’Elia che scavalca Milinkovic Savic ma termina a lato.

SECONDO TEMPO

La ripresa si apre senza novità nella formzioni e ospiti subito pericolosi con Murilo che supera due avversari ma si allunga un po’ la palla e permette a Milinkovic Savic di chiudere in uscita. Ancora Livorno in avanti al 3° con un bel cross dalla trequarti di Diamanti sul quale Raicevic non arriva per pochissimo. La partita in questo secondo tempo è decisamente meno brillante, tanti errori e pochissimi spunti. Praticamente non succede nulla per lunghi tratti, poi al 35° brividi in area bianconera per un’uscita avventata di di Milinkovic Savic ma la difesa dell’Ascoli si salva. Bisogna attendere il 43° per vedere la prima conclusione dei padroni di casa, con un sinistro da 25 metri di D’Elia fuori non di tantissimo.

Ascoli (4-3-1-2): Milinkovic Savic, Laverone, Brosco, Padella, D’Elia, Addae, Troiano (65° Casarini), Frattesi, Ninkovic, Beretta (73° Ngombo), Rosseti (67° Ciciretti). All. Vivarini

Livorno (3-4-1-2): Zima, Di Gennaro, Bogdan, Gonnelli, Valiani, Luci Agazzi (15° Salzano), Porcino, Diamanti, Murilo (60° Dumitru), Raicevic (77° Giannetti). All. Breda

Arbitro: Serra

Marcatori: 16° Beretta, 23° Diamanti (r)

Ammoniti: Milinkovic Savic, Rosseti, Salzano, Murilo, Dumitru, Casarini, Ninkovic, Luci

Diamanti replica a Beretta, Ascoli e Livorno si accontentano del pareggio ultima modifica: 2019-03-10T17:01:37+02:00 da Francesco Di Silvestre

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.