Avellino-Novara: ritorno alla vittoria e sorpasso per gli irpini

Avellino e Novara si sfidano al Partenio. I lupi, reduci dalla sconfitta di Venezia, cercano una vittoria che manca da quattro giornate; i piemontesi vengono dall’1-1 casalingo con lo Spezia. Le due squadre sono divise da un solo punto. Novellino ritrova Bidaoui e sceglie Asencio a guidare l’attacco, Di Carlo si affida a Sansone e a un Puscas in gran forma, torna Troest in difesa.

PRIMO TEMPO

Comincia bene il Novara che si fa vedere subito dalle parti di Lezzerini. Ma la prima occasione è dell’Avellino al 15′ con il destro di Gavazzi da fuori, deviato sul palo da Montipò, che si oppone anche a Bidaoui sulla respinta. Tra il 21ì e il 23′ è Sansone a rispondere per il Novara: l’ex Samp impegna entrambe le volte da fuori Lezzerini.  Partita vivace. Al 29′ capitan D’Angelo sfiora il palo di testa su cross di Gavazzi. Sei minuti dopo Avellino in vantaggio, stavolta Gavazzi centra il bersaglio da fuori col destro. Reagisce il Novara: sugli sviluppi di una punizione, cross forte e teso di Dickmann e testa di Chiosa in area piccola, palla alta. Finisce un bel primo tempo.

SECONDO TEMPO

Comincia la ripresa e dopo quattro minuti gli ospiti pareggiano. La difesa dell’Avellino mette fuori la palla su un corner, dal limite Calderoni si coordina e calcia al volo di sinistro, Lezzerini non vede partite la palla in una selva di gambe ed è 1-1. Partita soporifera, ma al 76′ arriva il 2-1 e la doppietta di Gavazzi: cross di Cabezas che attraversa tutta l’area e trova il numero 11 che di piatto al volo infila di nuovo Montipò. Il Novara reagisce e fiora il pari all’83’, su una palla vagante in area Calderoni col piatto destro non centra la porta da pochi metri. All’86’ esce a vuoto Montipò su una punizione dalla trequarti di Falasco, Kresic fa la torre in mezzo, ma Troest è provvidenziale ad anticipare Asencio. Dopo cinque minuti di recupero fischia Pezzuto: l’Avellino sale a quota 33 sorpassando proprio il Novara, che resta a meno due, e la Salernitana.

TABELLINO

Marcatori: 35′ Gavazzi (A), 49′ Calderoni (N), 76′ Gavazzi (A)

Avellino (4-4-1-1): Lezzerini; Ngawa, Morero, Kresic, Rizzato (61′ Laverone); Molina (57′ Cabezas), D’Angelo, Di Tacchio, Bidaoui; Gavazzi (79′ Falasco); Asencio.  All. Novellino.

Novara (3-4-1-2): Montipò; Troest, Mantovani, Chiosa; Dickmann (66′ Di Mariano), Moscati, Casarini, Calderoni; Orlandi; Sansone (74′ Macheda), Puscas (66′ Maniero). All. Di Carlo.

Arbitro: Pezzuto di Lecce

Ammoniti: 47′ D’Angelo (A), 65′ Puscas (N), 94′ Casarini (N)

Avellino-Novara: ritorno alla vittoria e sorpasso per gli irpini ultima modifica: 2018-02-24T16:56:48+02:00 da Oreste Tretola

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.