Il Benevento acciuffa il pareggio in extremis, al Francioni è 1 a 1 contro il Latina

Primo tempo divertente, con diverse azioni da entrambe le parti, sostanzialmente equilibrato. E’ nella seconda frazione di gioco che. però, Latina-Benevento entra nel vivo. Ospiti orfani di Falco e dopo aversi visto sottrarre un punto in classifica in settimana a causa di vicissitudini burocratiche, padroni di casa in cerca della prima vittoria in campionato. Al Francioni le due squadre, nel match valevole per la quarta giornata del campionato cadetto, vanno al riposo difatti sullo 0 a 0. Episodio chiave al 72′: su un errato rinvio della difesa del Benevento, la palla arriva sui piedi di Di Matteo, il quale appoggia sui piedi dell’accorrente De Vitis che, con un destro da oltre venticinque metri, trova un gol di pregevole fattura. I laziali cercano di gestire il vantaggio ma, all’88’, il Benevento trova il gol del quasi oramai insperato pareggio: cross di Ciciretti dalla destra che trova Pajac sul versante opposto del terreno di gioco, con il croato che realizza una bella rete con una conclusione di prima intenzione che batte Pinsoglio. Primo gol italiano per il centrocampista arrivato in prestito dal Cagliari dopo aver anche debuttato in Serie A in questa stagione, prima di approdare in terra campana. Al triplice fischio, Latina-Benevento termina 1 a 1.

TABELLINO

LATINA (3-5-2): Pinsoglio; Brosco, Dellafiore, Garcia Tena; Gilberto, Scaglia, Moretti, De Vitis, Di Matteo; Acosty, Boakye. A disp.: Tonti, Bruscagin, Corvia, Coppolaro, Pinato, Mariga, Rocca, Paponi, Amadio. All.: Vivarini

BENEVENTO (4-3-3): Cragno; Venuti, Padella, Lucioni, Lopez; Chibsah, Buzzegoli, De Falco; Ciciretti, Cissé, Jakimovski. A disp.: Gori, Pezzi, Del Pinto, Pajac, Camporese, Bagadur, Gyamfi, Brignola. All.: Baroni

ARBITRO: Aureliano di Bologna

MARCATORI: De Vitis (L), Pajac (B)

AMMONITI: Chibsah (B), Ciciretti (B)

Il Benevento acciuffa il pareggio in extremis, al Francioni è 1 a 1 contro il Latina ultima modifica: 2016-09-17T17:07:13+00:00 da Francesco Fedele
Classe '96, brividi al solo pensiero che diversi miei coetanei sono calciatori professionisti, starò invecchiando? Studente di Economia Aziendale, italiano di nascita ma cittadinanza napoletana, appassionato di calcio a tal punto che la prima parola detta è stata "Gol" invece di papà o mamma. Ah, quando ho tempo scrivo, o almeno ci provo.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *