Benevento di rigore, Pro Vercelli battuta 1 a 0

Squadre in campo al “Piola” per la 26esima giornata del campionato cadetto. Il Benevento prova a cambiare la rotta nelle gare in trasferta e ritrovare una vittoria che manca da troppo per una squadra che vuole puntare in alto. La Pro invece è chiamata a “vendicare” la sconfitta della scorsa settimana, sempre tra le mura amiche contro la Spal. Nei giallorossi Ceravolo parte dalla panchina per un lieve fastidio mentre i piemontesi confermano il 3-5-2 consueto con Vajushi che parte dalla panchina, di ritorno da un infortunio.

Primi 15’ di studio tra le due squadre che giocano senza affondare i colpi ma con la Pro che si fa preferire per il maggior pressing portato agli avversari. La prima occasione è per i padroni di casa al 16’ con Berra il cui tiro di prima intenzione dal cuore dell’area termina alto sopra la traversa. Subito dopo è Emmanuello a provare dalla distanza: palla fuori non di molto. La Pro Vercelli continua a premere ed il Benevento ha difficoltà a costruire gioco e a creare pericoli dalle parti di Provedel. Non succede molto fino alla fine della prima frazione: da registrare solo l’ammonizione per Lucioni che, diffidato, salterà il match casalingo contro il Bari e l’ingresso in campo al 40’ di Ceravolo per uno spento ed infortunato Pajac.

La prima azione pericolosa della ripresa è del Benevento che sfiora subito il gol: Ceravolo, lanciato in contropiede da Falco, va al tiro in diagonale; la palla è lenta e si trasforma in un assist per Ciciretti che arriva sul secondo palo: il fantasista giallorosso prova a ripetere la magia riuscitagli contro il Latina ma Provedel respinge; sulla palla si avventa Venuti che calcia di potenza mandando di poco fuori. La replica della Pro Vercelli arriva al 10’ con Emmanuello il cui tiro dal limite è bloccato a terra da Cragno. Al 18’ ancora Benevento vicino al gol: cross di Ceravolo dalla sinistra verso Ciciretti al centro dell’area piccola; il numero 10 giallorosso non tocca e la palla si fa pericolosa per la porta piemontese ma Provedel, in tuffo, blocca. Un minuto dopo la Pro replica con un grande sinistro di Aramu che sibila vicinissimo all’incrocio della porta giallorossa prima di uscire fuori. Al 40’, dopo una lunga pausa per le emozioni, arriva la svolta: Cissè sfonda centralmente, entra a contatto con Berra e per l’arbitro è rigore. Sul dischetto si presenta lo specialista Ceravolo che batte Provedel per il suo nono gol stagionale. Per il Benevento 5 rigore a favore e 5 realizzazioni dagli 11 metri. Il direttore di gara concede 4’ di recupero ma tranne un colpo di testa di Vajushi che termina a lato ed un tiro di Cissè che viene disinnescato da Provedel non succede più nulla.

Il Benevento batte dunque la Pro Vercelli ed è secondo in classifica in attesa delle altre gare che completeranno il quadro di giornata. Per i piemontesi seconda sconfitta di fila e classifica che comincia a diventare preoccupante, con la zona play out distante 3 punti.

TABELLINO

PRO VERCELLI – BENEVENTO 0-1

PRO VERCELLI (3-5-2): Provedel; Legati, Bani, Luperto (16’st Konate); Berra, Emmanuello, Vives (28’st Castiglia), Palazzi, Mammarella; Aramu (33’st Vajushi), Morra. A disposizione: Zaccagno, Germano, Eguelfi, Starita, Comi, Osei. All. Longo.

BENEVENTO (4-2-3-1): Cragno; Venuti, Camporese, Lucioni, Pezzi; Del Pinto, Chibsah; Ciciretti, Falco, Pajac (40’pt Ceravolo); Cissé. A disp. Gori, Lopez, Melara, Bagadur, Gyamfi, Buzzegoli, Viola, Matera. All. Baroni.

ARBITRO: Fabrizio Pasqua di Tivoli

Rete: 88′ Ceravolo F. (R)

Ammoniti: Lucioni (B), Mammarella (PV)

 

Benevento di rigore, Pro Vercelli battuta 1 a 0 ultima modifica: 2017-02-18T17:21:49+02:00 da Roberto Fabozzi
Ciao a tutti, mi chiamo Roberto e ho 22 anni. Da circa 3 studio Scienze della Comunicazione a Napoli. Fin da piccolo le mie più grandi passioni sono state la scrittura e il calcio, che nel percorso della mia vita mi hanno dato tante soddisfazioni e anche qualche delusione. Spero, attraverso PianetaSerieB, di restituire tutte le sfumature che questo meraviglioso sport sa regalare!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.