Benevento, Inzaghi: “Dobbiamo entrare nella storia. Il segreto è non sentirsi mai appagati”

INZAGHI BENEVENTO – Pippo Inzaghi è al settimo cielo per la promozione del Benevento, ma continua a martellare i suoi. Ecco le sue parole, raccolte dal Corriere dello Sport:

“Non cambia nulla, dobbiamo terminare il campionato senza macchie. Non perdiamo da 22 partite, abbiamo perso solo una gara come il Liverpool, abbiamo degli stimoli incredibili. Anche questa volta giocheranno i migliori, per i giovani c’è tempo. Qualcuno penserà che per i festeggiamenti i ragazzi hanno staccato la spina, ma non è così. Devono subito tornare sulla terra e finire la stagione in modo glorioso. Per vincere allo Scida servirà una grande partita. Coda? Ci ha salutati mercoledì, e io l’ho ringraziato davanti a tutti. E’ un ragazzo che ho sempre stimato. La società gli ha fatto un’offerta vantaggiosa, ma lui ha scelto un’altra strada che rispettiamo. E’ il segreto per andare avanti sempre alla grande, non sentirsi mai appagati. Spero che i ragazzi capiscano la differenza tra vincere un campionato ed entrare nella storia”. Intanto Stroppa, tecnico del Crotone, prepara lo sgambetto: “Per noi è una gara come le altre. Stiamo crescendo sul lato fisico e tecnico. Attaccheremo e difenderemo con undici uomini, cercando di mantenere l’equilibrio”.

Benevento, Inzaghi: “Dobbiamo entrare nella storia. Il segreto è non sentirsi mai appagati” ultima modifica: 2020-07-03T11:25:26+02:00 da Pasquale Ucciero
Classe '96. Sono un appassionato di calcio a 360°. Questo sport è il vero e proprio "oppio" dei popoli ed io di certo, non mi sottraggo alla sua forza magnetica. La Serie B è un campionato difficile ma incredibilmente divertente, e poterne scrivere, grazie a questa redazione, mi rende orgoglioso.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.