Bomber Antenucci, il fiuto del goal è ancora intatto

Il goal è l’elemento essenziale del gioco del calcio, il momento tanto atteso della partita per urlare al mondo la gioia di un attimo unico e carico di emozioni. Specie se si parla di attaccanti e di bomber di razza che non tramontano mai. Stiamo parlando di Mirco Antenucci, 32 enne con la voglia di divertirsi ancora e segnare per la sua Spal. E’ bastata una tripletta contro l’Avellino, nella dodicesima giornata di B, a zittire tutte le critiche ed i mugugni. Tripletta che poteva essere poker se non fosse stato per il rigore disinnescato da Frattali. Nelle tre segnature dell’attaccante biancazzurro c’è un mix di tutto il suo bagaglio tecnico. Il fiuto del goal è ancora intatto e questo è sotto gli occhi di tutti. La prima occasione arriva con una splendida rovesciata su cross dalla destra che trova reattivo il portiere. Passano i minuti e arriva il vantaggio della Spal, con Antenucci che insacca in rete su liscio del difensore. Goal da grande opportunista. La seconda firma sul match denota tutta la sua furbizia: dopo la traversa di Beghetto, la palla si impenna e il bomber è bravo a prendere posizione sul diretto avversario e a colpire di testa. Sul finire del match, Antenucci si porta a casa il pallone della gara con uno splendido diagonale. La Spal vola al 7° posto grazie al suo centravanti, che riesce a scalare posizioni nella classifica cannonieri. Siamo appena all’inizio e Mirco può essere veramente un arma in più per la compagine ferrarese.

Bomber Antenucci, il fiuto del goal è ancora intatto ultima modifica: 2016-11-03T17:58:40+00:00 da Pasquale Ucciero
Ciao a tutti, sono Pasquale, ho 19 anni, frequento la facoltà di Giurisprudenza (Federico II). Che dire di me: il calcio è la mia passione, per un ragazzo vedere un pallone che rotola non è un mero movimento meccanico, dietro di esso c'è molto di più: gioia, lacrime, sudore, divertimento, fatica, tensione, euforia, vittorie, delusioni e rispetto per l'avversario prima di tutto! Da "grande" mi piacerebbe fare il telecronista e il mio sogno nel cassetto è commentare una finale di Champions magari ad Anfield Road !!! Sono felice di far parte di questa redazione che può aiutarmi a fare esperienza e mettere insieme i primi mattoncini del puzzle.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *