A Caracciolo risponde Brienza: Brescia e Bari impattano 1 a 1

serie b

BRESCIA  BARI – E’ un’ altalena di emozioni quella che va in scena al “Rigamonti” di Brescia con i padroni di casa ed il Bari che si affrontano a viso aperto mettendo in mostra una grande dinamicità e voglia di fare, a mancare però è la precisione sotto rete da ambo le parti. Nel primo tempo ci sono occasioni a grappoli, in particolar modo per il Bari dove i vari Fedato, De Luca, Fedele vanno vicini al goal ma o il palo o la sfortuna e la mira dicono di no, il Brescia però non sta a guardare e risponde con diversi tiri da fuori poco precisi soprattutto di Bonazzoli e Morosini. Nella ripresa il canovaccio della gara non cambia di molto ed a rompere l’equilibrio ci pensa al 53′ un errore in uscita di Ichazo, estremo difensore del Bari che esce quasi fino al limite dell’area facendosi beffare da un colpo di testa dell’Airone Caracciolo che imbeccato alla perfezione da un cross di Bubnjic, sovrasta Capradossi e mette dentro: 1 a 0 ed ennesimo goal per un 35enne mai domo e con tanta esperienza da vendere. Una decina di minuti dopo a pareggiare i conti è l’altro “vecchietto terribile” Ciccio Brienza con un gran sinistro da fuori che viene solo sfiorato da Minelli e si insacca nel sette: 1 a 1. Raggiunto il pareggio le due squadre calano, dopo una partita molto intensa, alla distanza e nel finale è Kingsley Boateng, scuola Milan a sfiorare il colpaccio. Partita molto divertente che è simbolo di quanto queste due squadre possano dare alla serie B lottando fino alla fine.

 

BRESCIA (4-3-1-2): Minelli; Untersee, Somma, Bubnjic, Coly; Bisoli, Pinzi, Ndoj; Morosini; Bonazzoli, Caracciolo.

BARI (4-4-2): Ichazo; Sabelli, Tonucci, Capradossi, Cassani; Martinho, Fedele, Valiani, Fedato; Brienza, De Luca.

AMMONITI: Coly, Untersee, Pinzi, Torregrossa (Br); Fedele, Tonucci (Ba).

MARCATORI: Caracciolo 53′ (Br); Brienza 62′ (Ba).

A Caracciolo risponde Brienza: Brescia e Bari impattano 1 a 1 ultima modifica: 2016-09-30T22:50:37+00:00 da Pasquale Ucciero
Ciao a tutti, sono Pasquale, ho 19 anni, frequento la facoltà di Giurisprudenza (Federico II). Che dire di me: il calcio è la mia passione, per un ragazzo vedere un pallone che rotola non è un mero movimento meccanico, dietro di esso c'è molto di più: gioia, lacrime, sudore, divertimento, fatica, tensione, euforia, vittorie, delusioni e rispetto per l'avversario prima di tutto! Da "grande" mi piacerebbe fare il telecronista e il mio sogno nel cassetto è commentare una finale di Champions magari ad Anfield Road !!! Sono felice di far parte di questa redazione che può aiutarmi a fare esperienza e mettere insieme i primi mattoncini del puzzle.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *