Il Brescia non si ferma più: vittoria e sorpasso sul Lecce

  1. BRESCIA LECCE CRONACA – Grande attesa per il Big Match della 16a giornata di Serie B, che prevede un appetitoso scontro d’alta classifica allo Stadio Mario Rigamonti tra i padroni di casa del Brescia, che occupano la quarta piazza della graduatoria, ed il Lecce che invece si trova al secondo posto, con due punti di vantaggio sulle Rondinelle.

Si preannuncia una partita spettacolare, con i padroni di casa che hanno la possibilità, vincendo, di scavalcare in classifica i giallorossi. Ospiti che invece, vogliono vincere per aumentare il gap nei confronti di una diretta concorrente, e soprattutto di accorciare nei confronti del Palermo capolista, bloccato sul risultato di 1-1 in casa contro il Livorno.

Entrambe le squadre sono reduci da 3 vittorie nelle ultime quattro partite, con il Brescia che arriva dalla schiacciante vittoria ottenuta all’Arechi di Salerno per 3 a 1, e che sotto la guida Corini ha perso solamente una volta in undici partite. I salentini, invece, arrivano dal pareggio casalingo a reti inviolate contro il Perugia, ma che non perdono dal 5 novembre a Pescara, ed arrivano da due vittorie esterne consecutive, ottenute contro Cosenza e Cremonese

PRIMO TEMPO
Prima frazione che comincia con un Brescia più intraprendente rispetto agli ospiti. I padroni di casa, che possono vantare il miglior attacco del campionato cadetto, cercano di tenere il pallino del gioco, attraverso un discreto possesso palla. Partita però abbastanza bloccata nelle prime battute come ci si poteva aspettare alla vigilia e soprattutto molto nervosa, con un elevato numero di duri interventi, come testimoniano i quattro cartellini gialli estratti nei primi 24′ minuti da parte del direttore di gara Fourneau. 
Nonostante il Brescia giochi meglio, la prima vera occasione della partita capita agli ospiti, con un colpo di testa di Lucioni che esce di poco al lato della porta difesa da Alfonso.
Al 24′ però, il gol per i giallorossi arriva: sugli sviluppi di un calcio di punizione battuto da Mancosu, La Mantia è bravo, ad insaccare il pallone alle spalle dell’estremo difensore delle Rondinelle: 0-1 e sesta rete  stagionale per il talento ex Virtus Entella.

Il gol, seppur abbastanza inaspettatamente subìto da parte dei padroni di casa, porta ad una reazione sterile e molto disordinata, che non produce concrete occasioni per acciuffare il pari.
Una delle migliori capita a Spalek, che calcia dal limite trovando la risposta del portiere leccese Vigorito, non sicurissimo nell’opposizione ma coperto efficacemente dai suoi difensori che fanno ottima guardia ed allontanano il pericolo, anticipando l’arrivo dei calciatori avversari.

SECONDO TEMPO

Al via la ripresa, ed il Brescia agguanta subito il pari: tocco sotto del bomber Donnarumma, che insacca Vigorito e permette ai padroni di casa di pareggiare i conti. Rete 14 in stagione per il capocannoniere del torneo.

Partita che a questo punto cambia radicalmente volto, con entrambe le compagini che puntano a vincerla. Ciò da vita ad una serie di azioni da una parte e dell’altra del campo, con continue azioni di contropiede e ribaltamenti di fronte che rendono la partita piacevole ed aperta a qualunque risultato.Ritmi in generale molto alti, ma è soprattutto il Brescia dal 60′ in poi a cercare in maniera assidua di portarsi in proiezione offensiva nella metà campo ospite.Nel Lecce è sempre La Mantia il più vivace, che ci prova al 72′ con una conclusione in porta alla quale si oppone la difesa dei ragazzi di Corini.

Il Brescia sembra provarci con più convinzione, ma le avanzate dei padroni di casa sono comunque controllate ed arginate in maniera efficace da parte della retroguardia salentina.

L’occasione migliore capita però ancora sui piedi di Donnarumma, che ci prova con una bella girata al volo che manca di poco il bersaglio. È il preludio al 2-1 dei padroni di casa che arriva in zona Cesarini sugli sviluppi di un calcio d’angolo: respinta corta della difesa giallorossa e palla che arriva nella zona di Gastaldello, che insacca al 92′ e permette ai suoi passare in vantaggio e di concretizzare il forte pressing offensivo portato avanti dai padroni di casa nell’ultimo terzo di gara.

Il gol del capitano vale 3 punti pesantissimi per il Brescia, che in attesa dei match delle altre concorrenti, scavalca tra le altre il Lecce, portandosi al secondo posto a meno tre punti dal Palermo capolista.

Formazioni:

Brescia (4-3-1-2): Alfonso; Sabelli, Gastaldello, Romagnoli, Mateju; Ndoj, Tonali, Bisoli; Spalek; Donnarumma, Morosini(Cortesi 85′)

Lecce (4-3-1-2): Vigorito; Lepore, Lucioni, Meccariello, Bovo; Armellino, Petriccione, Scavone(88’Arrigoni);Mancosu(76′ Haye); Falco (89′ Palombi) La Mantia.

Marcatori: 25′ La Mantia, 49′ Donnarumma, Gastaldello 92′

Ammoniti: Tonali, Gastaldello, Mateju (B) Scavone, Lucioni (L).

Il Brescia non si ferma più: vittoria e sorpasso sul Lecce ultima modifica: 2018-12-16T23:00:44+02:00 da Nicola Cosentino

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.