Calaiò alla Gazzetta: “Se hai fame e voglia l’età, in B, non conta”

CALAIO’ – Emanuele Calaiò, l’Arciere in forza al Parma è al centro del mercato di questi giorni. Proprio lui si è raccontato alla Gazzetta dello Sport: “Se mi vogliono vuol dire che qualcosa di buono è stato fatto. Capisco che le società puntano sui giovani, ma se hai fame e voglia l’età, in B, non conta. Cerco una piazza che mi faccia sentire importante per fare bene un anno e mezzo e arrivare a 200 gol. Per salire in A serve una società sana, dove tutti gli elementi stanno al posto giusto. E poi è fondamentale anche la tenuta fisica. In B mi trovo a mio agio anche se non è più la A2 di dieci anni fa. Al Parma si sono comportati come dei veri signori nei miei confronti. Il Palermo ha qualcosa in più alle altre a livello di rosa. Tra i giovani mi piacciono molto Tutino, Palombi e Castrovilli. Donnarumma, Coda, La Mantia e Mancuso sono grandi giocatori. Quando smetto mi aspetta la scuola calcio a Napoli che gestisco con mio cognato e altri amici. Grazie al calcio si possono evitare tanti errori nella vita”.

Calaiò alla Gazzetta: “Se hai fame e voglia l’età, in B, non conta” ultima modifica: 2019-01-17T12:56:27+02:00 da Pasquale Ucciero
Ciao a tutti, sono Pasquale, ho 21 anni. Il calcio è la mia passione, per un ragazzo vedere un pallone che rotola non è un mero movimento meccanico, dietro di esso c'è molto di più: gioia, lacrime, sudore, divertimento, fatica, tensione, euforia, vittorie, delusioni e rispetto per l'avversario prima di tutto! Da "grande" mi piacerebbe fare il telecronista e il mio sogno nel cassetto è commentare una finale di Champions magari ad Anfield Road !!! Far parte di questa redazione per me è motivo di grande orgoglio.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.