Il Cittadella espugna il “Cabassi”: 0-1 firmato Proia

CARPI CITTADELLA – Seconda giornata di campionato che ha preso il via al Barbera. I padroni di casa ospitano il Cittadella reduce dalla netta vittoria per 3-0 contro il Crotone. Il primo tempo è di marca emiliana che ci prova a più riprese prima con Arrighini, poi con Jelenic, ma Paleari risponde presente. L’estremo difensore deve intervenire anche al 7′ su una conclusione di Di Noia ed al 13′ su colpo di testa di Concas. Il Cittadella prova a rispondere con un tiro al limite dell’area piccola di Settembrini che sfiora il palo. Da segnalare un terreno di gioco in pessimo stato. Nella ripresa, dopo pochi minuti, occasionissima per il Carpi con Sabbione che si invola da solo verso la porta ma Paleari lo anticipa sul più bello. Ancora Carpi al 58′, grande giocata di Jelenic che salta il portiere e serve il subentrato Mokulu, ma l’attaccante si divora un goal fatto. Al 70′ nuova occasione per gli emiliani: discesa di Jelenic che serve Piscitella, che calcia di prima e sfiora la rete. All’81’ arriva il vantaggio degli ospiti con Proia che insacca di testa un tiro da fermo: 0-1. Sconfitta che brucia per il Carpi, sprecone in più occasioni. Punti pesanti per gli uomini di Venturato.

 

TABELLINO DEL MATCH 

Carpi-Cittadella: 0-1 (Proia all’81’)

CARPI (4-5-1): Colombi; Pachonik, Suagher, Pezzi, Frascatore; Jelenic, Di Noia, Sabbione, Concas, Mbaye; Arrighini.

CITTADELLA (4-3-1-2): Paleari; Ghiringhelli, Adorni, Drudi, Benedetti; Settembrini, Iori, Proia; Schenetti; Finotto, Scappini.

AMMONITI: Di Noia, Sabbione, Mbaye (CAR); Drudi, Benedetti, Ghiringhelli (CIT).

Il Cittadella espugna il “Cabassi”: 0-1 firmato Proia ultima modifica: 2018-09-01T19:55:26+02:00 da Pasquale Ucciero
Ciao a tutti, sono Pasquale, ho 21 anni. Il calcio è la mia passione, per un ragazzo vedere un pallone che rotola non è un mero movimento meccanico, dietro di esso c'è molto di più: gioia, lacrime, sudore, divertimento, fatica, tensione, euforia, vittorie, delusioni e rispetto per l'avversario prima di tutto! Da "grande" mi piacerebbe fare il telecronista e il mio sogno nel cassetto è commentare una finale di Champions magari ad Anfield Road !!! Far parte di questa redazione per me è motivo di grande orgoglio.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.