Carpi-Entella termina 2 a 1. Di Bianco il gol decisivo

Il Carpi di Castori ospita l’Entella di Breda nella sesta gara della cadetteria. La Virtus con due lunghezze in più va allo stadio Braglia per cercare il bottino pieno. Primo tempo con pochissime emozioni ma sbloccato al minuto 16 dal Carpi con Crimi, che dal limite dell’area, servito da Lasagna, conclude di destro battendo Iacobucci. La prima fazione di gara termina, quindi, 1-0 per i padroni di casa.

La seconda frazione di gioco si apre povera di emozioni ma, al 67’, è l’Entella a riacciuffare il pareggio con bomber Caputo bravo a metterci la testa su calcio d’angolo. Il tempo di rimettere il pallone al centro del campo ed il Carpi si porta nuovamente in vantaggio: Sini stende Di Gaudio in area ed il direttore di gara assegna un rigore, dubbio, agli emiliani che Raffaele Bianco non sbaglia. Qualche minuto più tardi è ancora Lollo a sfiorare il gol ma c’è tempo per Caputo , all’82’, di sfiorare il pareggio che avrebbe regalato un punto ad entrambe le compagini.

CARPI – Colombi, Letizia, Sabbione, Struna, Gagliolo, Bianco, Di Gaudio, Lasagna, Crimi, Pasciuti, Lollo. A disp.: Belec, Comi, Catellani, Bifulco, Lamin, Romagnoli, Blanchard, Mbaye, De Marchi. All.: Castori.

VIRTUS ENTELLA – Jacobucci, Belli, Ceccarelli, Troiano, Caputo, Palermo, Tremolada, Pellizzer, Sini, Masucci, Moscati. A disp.: Paroni, Cutolo, Benedetti, Di Paola, Iacoponi, Diaw, Havlena, Baraye, Beretta. All.: Breda.

MARCATORI: Crimi 16′; Caputo 67′; Bianco rig. 68′.

Carpi-Entella termina 2 a 1. Di Bianco il gol decisivo ultima modifica: 2016-09-24T17:06:39+00:00 da Roberto Rocco
Ciao sono Roberto, ho 20 anni e studio ingegneria a Napoli. Sono un appassionato di calcio a 360°, l'ho giocato, lo alleno, ne parlo e ne scrivo. I miei modelli giornalistici sono Federico Buffa e Massimo Marianella per la competenza a tutto tondo e Fabio Caressa per la gestione e le idee innovative. Credo fortemente nel progetto Pianeta Serie B, redazione giovane, con voglia di fare e con un obiettivo da realizzare.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *