Juve Stabia, Caserta: “Potevamo portare a casa il pareggio. Sul rigore…”

CASERTA JUVE STABIA – Fabio Caserta, tecnico della Juve Stabia, ha parlato ai giornalisti presenti al termine del match perso dalle Vespe contro l’Empoli. Ecco quanto evidenziato dai colleghi di Vivicentro.it: “I primi 15 minuti eravamo un po’ in bambola. Il gol subito è stato decisivo in questo senso. Loro avevano molti più minuti e più condizione di noi. Col 4-3-3 soffrivamo molto, col 3-4-3 siamo andati molto meglio. Potevamo benissimo portare a casa il pari. Dobbiamo analizzare gli errori commessi e ripartire da lì. Il rigore? Purtroppo ci dobbiamo attendere alle nuove regole ma Troest mi ha detto di non aver assolutamente toccato la palla con le mani. Venire a Empoli e giocare a viso aperto significa molto ed è molto positivo. Rossi ha fatto bene come tutta la squadra. Come prima partita contro una delle pretendenti alla vittoria del campionato è andata benissimo. Pensiamo già alla prossima col Pisa e a dare sempre meglio. Devo scegliere undici giocatori e cercare sempre quelli che stanno meglio in campo. Delle altre cose compreso il rigore non mi va di parlare. Mi interessa solo la prestazione della squadra. Anche Elia non stava bene con la caviglia ma è andato benissimo. Meglio sicuramente avere cinque sostituzioni che tre. Carlini ha avuto una botta alla fine del primo tempo e non ho potuto cambiarlo subito proprio per una migliore gestione delle tre sostituzioni“.

Juve Stabia, Caserta: “Potevamo portare a casa il pareggio. Sul rigore…” ultima modifica: 2019-08-25T23:54:22+02:00 da Francesco Fedele
Classe '96, brividi al solo pensiero che diversi miei coetanei sono calciatori professionisti, starò invecchiando? Studente di Economia Aziendale, italiano di nascita ma cittadinanza napoletana, appassionato di calcio a tal punto che la prima parola detta è stata "Gol" invece di papà o mamma. Ah, quando ho tempo scrivo, o almeno ci provo.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.