Cesena, Camplone: “Genoa superiore, non abbiamo niente da perdere”

Andrea Camplone ha incontrato la stampa prima della partenza per Genova, dove affronterà il Genoa in Tim Cup:

Partiamo dalla partita di domenica scorsa, l’ha riguardata? “Certamente, ad esclusione dei primi 5’ minuti di gioco in complesso abbiamo disputato una buona partita, ho visto alcune situazioni provate in ritiro nonostante debbano essere ancora assorbite pienamente ma si tratta di una cosa normale, in settimana stiamo lavorando proprio per migliorare gli automatismi.Genova trasferta insidiosa e difficile. “Sarà un buon test contro un avversario di categoria superiore. Di sicuro non abbiamo niente da perdere per cui dovremo scendere in campo con l’intento di giocare la nostra partita e cercare di metterli in difficoltà.” Cosa non dovrà mancare domani? “L’equilibrio tra i reparti. Affrontiamo un Genoa capace di far male sulle corsie per cui dovremo essere bravi noi a valutare le singole situazioni. Sarà un bel banco di prova, un match importante per collaudare i meccanismi. L’obiettivo è quello di passare il turno con la consapevolezza però di aver di fronte una squadra tosta guidata da un bravo allenatore che attua un calcio da sempre propositivo, offensivo e aggressivo.” Domani potrebbe essere il giorno del debutto per qualcuno? “E’ possibile, in questo momento sto cercando di dare minutaggio un po’ a tutti quanti in modo da arrivare all’inizio del campionato nella miglior condizione possibile. Di sicuro Agliardi non partirà per Genova a causa di un piccolo problema di conseguenza vedremo all’opera Fulignati.”

Cesena, Camplone: “Genoa superiore, non abbiamo niente da perdere” ultima modifica: 2017-08-13T01:50:30+00:00 da Pasquale Ucciero
Ciao a tutti, sono Pasquale, ho 19 anni, frequento la facoltà di Giurisprudenza (Federico II). Che dire di me: il calcio è la mia passione, per un ragazzo vedere un pallone che rotola non è un mero movimento meccanico, dietro di esso c'è molto di più: gioia, lacrime, sudore, divertimento, fatica, tensione, euforia, vittorie, delusioni e rispetto per l'avversario prima di tutto! Da "grande" mi piacerebbe fare il telecronista e il mio sogno nel cassetto è commentare una finale di Champions magari ad Anfield Road !!! Sono felice di far parte di questa redazione che può aiutarmi a fare esperienza e mettere insieme i primi mattoncini del puzzle.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *