Cesena e Perugia si dividono la posta in palio, al “Manuzzi” termina 1-1

CESENA – PERUGIA 

Allo stadio “Manuzzi” di Cesena, i padroni di casa affrontano il Perugia. I bianconeri vogliono tornare alla vittoria che manca da quattro giornate, per poter uscire dalla zona play-out e seguire il passo delle dirette avversarie. Situazione quasi inversa per gli ospiti, intenzionati a proseguire e cavalcare l’onda positiva per conquistare un posto in zona play-off.

 

PRIMO TEMPO

Nei primi minuti della partita, si intravede un Cesena propositivo, tuttavia è il Perugia a sfiorare la rete con due occasioni importantissime: prima Pajac spreca in modo clamoroso un tap-in da due passi, dopo una respinta goffa del portiere Fulignati sul tiro di Gustafson, successivamente Di Carmine sfiora di poco la rete con una pericolosa conclusione in controbalzo. Al 18° minuto, Diamanti si incarica di battere una punizione e centra in pieno la traversa. La partita appare molto combattuta ed equilibrata, arrivano delle iniziative da entrambe le parti, con il Perugia più incline ad acquisire il pallino del gioco. Un tiro-cross di Pajac al 34′ minuto non sorprende Fulignati che smanaccia abilmente. Sugli sviluppi di un corner del Perugia, Di Carmine si avventa sul pallone e segna, tuttavia la rete viene annullata a causa di un fallo di Magnani su Esposito. Al tramonto del primo tempo, arriva la più grande occasione per il Cesena: un pericoloso contropiede innescato da Dalmonte e Moncini non viene concretizzato da Kupisz che, davanti al portiere, manca totalmente lo specchio della porta. In questa prima parte di gara, i brividi non mancano ma le emozioni sì.

 

SECONDO TEMPO

La seconda frazione di gioco è caratterizzata dall’atteggiamento aggressivo dei padroni di casa, che cercano di sopperire anche alla propria costruzione di gioco macchinosa. Al 58′ minuto arriva la rete del vantaggio del Cesena: Schiavone si incarica di battere una punizione dal limite e riesce ad insaccare la porta difesa da Leali, complice una deviazione ingannevole della barriera. 1-0 per i bianconeri! – Dopo il vantaggio, i padroni di casa proseguono carichi di entusiasmo e ci riprovano con un colpo di testa di Scognamiglio, su cui Leali non si lascia trovare impreparato. Al 71′ minuto, alla prima occasione utile, il Perugia trova la rete del pareggio con una conclusione rasoterra di Buonaiuto, posizionato nei pressi del limite dell’area di rigore cesenate. 1-1 e giochi riaperti! – Qualche minuto dopo, sugli sviluppi di una punizione battuta da Schiavone, Perticone svetta di testa e colpisce il palo, cesenati vicino al vantaggio. Il Perugia alza la pressione, cercando di sfruttare le incertezze del portiere Fulignati, spesso restio nelle sue uscite. All’88’ minuto, ci prova Gustafson, ma il suo tiro viene deviato in calcio d’angolo, adesso è assedio Perugia. L’arbitro concede tre minuti di recupero. Negli ultimi secondi della partita, gli ospiti sfiorano il colpaccio con Buonaiuto, ma il difensore Scognamiglio è abile nell’allontanare il pericolo. Successivamente, viene fischiata la fine della partita.

 

Cesena e Perugia decidono di non farsi male. Senza dubbio, il punto può essere considerato positivo per il Cesena, impegnato nella lotta per la permanenza in Serie B. Tuttavia, gli uomini di Castori hanno peccato di concretezza nelle occasioni più ghiotte della partita. Adesso la classifica vede i bianconeri al 19° posto con 34 punti. Pareggio pieno di rammarico per gli ospiti che, nonostante una gestione maiuscola della partita, si sono infranti più volte contro il muro costruito dalla difesa cesenate. La banda Breda prosegue la propria marcia verso i play-off, ancorandosi al 7° posto a quota 47 punti.

 

TABELLINO –  CESENA PERUGIA 1-1

CESENA (4-4-1-1): Fulignati; Perticone, Esposito (1′ st Suagher), Scognamiglio, Fazzi; Kupisz, Schiavone, Di Noia, Vita; Dalmonte (33′ st Cascione); Moncini (16′ st Jallow). A disp: Agliardi, Melgrati, Eguelfi, Fedele, Ndiaye, Emmanuello, Chiricò, Cacia. All: F. Castori.
PERUGIA (3-5-1-1): Leali; Dellafiore, Del Prete, Magnani; Mustacchio, Gustafson, Bianco (29′ st Colombatto), Bandinelli (18′ st Buonaiuto), Pajac; Diamanti (39′ st Terrani); Di Carmine. A disp: Nocchi, Santopadre, Belmonte, Germoni, Gonzalez, Zanon, Kouan. All: R. Breda.
ARBITRO: Gianluca Aureliano di Bologna. Assistenti: Lombardi di Brescia e Luciano di Lamezia Terme. Quarto uomo: Balice di Termoli.
RETI: 13′ st Schiavone (C), 26′ st Buonaiuto (P)
NOTE: ammoniti Buonaiuto (P), Dellafiore (P), Diamanti (P), Di Noia (C)

 

Cesena e Perugia si dividono la posta in palio, al “Manuzzi” termina 1-1 ultima modifica: 2018-03-25T22:32:06+02:00 da Danilo Buonpensiero
Nato a Palermo nel 1996. Sin da bambino coltivo una passione immensa per il calcio e per tutto ciò che lo riguarda. Laureato in Scienze della Comunicazione per i Media e le Istituzioni presso l'Università degli Studi di Palermo. Il sogno nel cassetto si chiama giornalismo sportivo. Redattore per Pianetaserieb.it dal 2017

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.