Termina 0-0 il derby tra Crotone e Cosenza

Crotone Mercato

CROTONE COSENZA – Inizia col botto la Serie B, che mette di fronte Crotone e Cosenza, in un derby molto sentito. La prima occasione la creano i pitagorici con Simy che di testa su cross di Messias, sfiora la rete. Al 7′ ci prova Bruccini da punizione, ma palla a lato. Al 19′ ancora sull’asse Simy-Messias, il Crotone si rende pericoloso col primo che però non inquadra la porta. Al 33′ Mazzotta va vicinissimo al goal ma Corsi salva tutto. Sull’azione successiva è bravo Perina a mettere in corner il tiro di Messias. Al 38′ per il Cosenza, Carretta con un bel sinistro a giro va a colpo sicuro ma Cordaz è straordinario a deviarla sul palo e a salvare i suoi! Poi Sciaudone segna, ma era in fuorigioco.

Nella ripresa si fa male subito Spolli, costretto a uscire dal campo. Il Cosenza accelera: al 58′ miracolo di Cordaz su Carretta; al 59′ Idda da corner sfiora il palo; al 61′ il tiro di Pierini impensierisce il numero uno del Crotone. Al 76′ nelle fila degli ospiti, viene espulso Sciaudone per somma di gialli. All’81’ occasione per i padroni di casa: Messias pennella su punizione dall’out di destra, Golemic arriva sotto misura, ma manda clamorosamente alto sopra la traversa. Rispondono gli ospiti con Baez all’87’ ma Cordaz c’è. Nel finale ci prova Zanellato che fa partire un missile, che si spegne di poco a lato. Termina così 0-0 una gara dai toni accesi. Le compagini si dividono il punto.

 

TABELLINO DEL MATCH

MARCATORI: –

AMMONITI: Golemic (CR); Monaco, Baez (CO).

ESPULSI: Sciaudone (CO).

Crotone (3-5-2): Cordaz; Golemic, Spolli, Gigliotti; Molina, Benali, Barberis, Zanellato, Mazzotta; Simy, Messias.

Cosenza (4-2-3-1): Perina; Corsi, Idda, Monaco, Legittimo; Bruccini, Sciaudone; Pierini, Carretta, Baez; Litteri.

Termina 0-0 il derby tra Crotone e Cosenza ultima modifica: 2019-08-24T19:59:41+02:00 da Pasquale Ucciero
Ciao a tutti, sono Pasquale, ho 21 anni. Il calcio è la mia passione, per un ragazzo vedere un pallone che rotola non è un mero movimento meccanico, dietro di esso c'è molto di più: gioia, lacrime, sudore, divertimento, fatica, tensione, euforia, vittorie, delusioni e rispetto per l'avversario prima di tutto! Da "grande" mi piacerebbe fare il telecronista e il mio sogno nel cassetto è commentare una finale di Champions magari ad Anfield Road !!! Far parte di questa redazione per me è motivo di grande orgoglio.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.