Derby a reti bianche tra Pisa e Spezia: a vincere è il tifo dell’Arena

Nel lunch match del turno di Natale, che corrispondeva all’esordio di Giuseppe Corrado alla presidenza del Pisa, il derby sentitissimo tra i toscani e lo Spezia non è andato oltre uno 0 a 0 avaro di emozioni; emozioni arrivate, però, da un’Arena Garibaldi stracolma che per 90 minuti ha sostenuto i suoi dopo un periodo da incubo.

Il match comincia subito in modo molto tattico con lo Spezia che prova a fare la partita ed il Pisa che alza il pressing ogni qualvolta i liguri provano ad imbastire un’azione manovrata. La gara si combatte molto a centrocampo e gli attaccanti, Eusepi da una parte, Piu e Granoche dall’altra, faticano a gestire i palloni che arirvano dalle retrovie. Tra azioni solamente potenziali e qualche ammonizione, la prima frazione di gioco si conclude in un nulla di fatto accompagnato dal sostegno incessante della Curva Nord e dell’Arena tutta.

Nella seconda frazione di gioco lo Spezia prova subito a dare una sterzata al match ma sia Piu che Pulzetti non riescono ad impensierire Ujkani a dovere. Anche nei secondi 45′ il leitmotiv della gara è sempre lo stesso con entrambe le compagini che faticano a macinare gioco ed occasioni. La girandola di cambi spezza la monotonia del match che rischia di sbloccarsi seriamente solamente al 78′ quando Migliore, uno dei più attivi in campo, sfiora la rete con un tiro dalla distanza che fa la barba all’incrocuio difeso dal kosovaro Ujkani. I cambi offensivi effettuati da Gattuso non danno l’effetto sperato e solo al 90′ eusepi prova in girata a far esplodere l’Arena ma Terzi è attentissimo a negargli la gioia del gol.

Derby a reti bianche tra Pisa e Spezia: a vincere è il tifo dell’Arena ultima modifica: 2016-12-24T14:23:43+00:00 da Alessio D'Errico
Classe '96. "Pallonaro" a tuttotondo ed amante del giornalismo vecchio stampo. Studente di Scienze della Comunicazione all'Università Aldo Moro di Bari in modalità "trasferta"

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *