Empoli, Marino: “Ho trovato una squadra ben allenata. Modulo? Non sono un integralista”

MARINO EMPOLI – Pasquale Marino, tecnico dell’Empoli, che ha sostituito Muzzi, si è raccontato alla Gazzetta dello Sport. Ecco le sue parole:

Ha trovato le macerie? “Ho trovato un gruppo ben allenato. E’ la verità. Dico quello che vede e che dice il campo. Prima che arrivassi i ragazzi hanno pareggiato col Chievo, giocando con l’attenzione giusta. In un periodo negativo c’è sempre qualche problema psicologico, ma la classifica non rispecchia i progetti estivi”.

Nuovi obiettivi? “Non è il momento di fare proclami. Non abbiamo risolto tutti i problemi. Il campionato è lungo e difficile. Per questo ho voluto un contratto di 5 mesi, impariamo a conoscerci poi alla fine si vedrà”.

Modulo? “Nella prima parte di carriera ho utilizzato il 3-4-3, oggi non ci sono le condizioni. Non sono integralista, posso cambiare. A Frosinone giocavo col 3-5-2. Qui sto utilizzando il 4-3-3. Scelgo il modulo secondo l’organico”.

Preferisce un 3-3 ad uno 0-0? “Confermo: il calcio è anche emozione, è la gioia o la rabbia per un gol”.

Più facile allenare per un ex centrocampista? “Forse sì. Col tempo si allunga la lingua e si accorcia la gamba”.

 

Empoli, Marino: “Ho trovato una squadra ben allenata. Modulo? Non sono un integralista” ultima modifica: 2020-02-14T10:33:52+01:00 da Pasquale Ucciero
Classe '96. Sono un appassionato di calcio a 360°. Esso è il vero e proprio "oppio" dei popoli ed io di certo, non mi sottraggo alla sua forza magnetica. La Serie B è un campionato difficile ma incredibilmente divertente, e poterne scrivere, grazie a questa redazione, mi rende orgoglioso.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.