Ennesimo passo falso in trasferta del Bari, il Brescia vince 2-1 e si rialza

Brescia

L’undicesima giornata di Serie B si apre con l’anticipo in cui metterà di fronte il Brescia di mister Marino e il Bari di Grosso. Al Rigamonti si affronteranno due squadre che provengono da momenti completamente opposti. Da un lato i padroni di casa in caduta libera, penultimo posto e tre sconfitte consecutive; dall’altra i biancorossi con il vento in poppa, reduci da tre risultati positivi e lanciati al secondo posto. Il Bari questa sera ha la ghiotta occasione di ritrovarsi almeno per una notte, prima in classifica e soprattutto di centrare la prima vittoria esterna. Il Brescia è chiamato a una risposta, a una reazione d’orgoglio e non solo. Se diamo un’occhiata alle statistiche, nei 40 precedenti al Rigamonti, i lombardi hanno vinto per 13 volte, i pugliesi solo 7 mentre i pareggi sono ben 20. Ma adesso, al terreno di gioco la parola:

Primi minuti accesi, ritmi alti e squadre chi si affrontano a viso aperto ma senza creare nulla di tanto rilevante. La prima vera palla gol arriva al minuto 16: taglio preciso di Machin che entra in area di rigore e aspetta forse un po troppo per concludere. Il centrocampista del Bari recupera in extremis mettendo in angolo. Brescia pericoloso e con il passare dei minuti prende il sopravvento sugli ospiti. Al minuto 19 incorona questo momento positivo con il gol del vantaggio. Tutto nasce da un rinvio di Minelli, Cassani tocca con troppa superficialità la sfera di testa favorendo il recupero del Brescia, Ferrante lancia in campo aperto Caracciolo che davanti a Micai è freddissimo. Brescia alla mezz’ora di gara va vicino al gol del raddoppio. Punizione battuta rapidamente da Martinelli che pesca Ferrante, il suo diagonale si spegne sul fondo di un soffio. L’unica regola che vale nel calcio è “gol sbagliato, gol subito” e questa sera arriva l’ennesima testimonianza. Minuto 34, riparte il Bari, Fiammozzi mette in mezzo per Galano, lasciato tutto solo dalla difesa lombarda e con un preciso colpo di testa fa 1-1 rimettendo tutto in equilibrio. L’ultima emozione di questo primo tempo divertente è la traversa di Caracciolo al minuto 43, lasciato ancora una volta solo dalla difesa biancorossa; L’arbitro Pinzani dopo un solo minuto di recupero manda le squadre al riposo.

Avvio di ripresa con ritmi più bassi, le due squadre non vogliono sbilanciarsi e soprattutto non vogliono lasciare spazio a disattenzioni difensive che nel primo tempo sono state numerose. Al minuto 54, Capradossi entrato in apertura di ripresa al posto di un non perfetto Marrone, è protagonista di una sfortunata autorete. Cross dalla sinistra di Furlan, il difensore biancorosso anticipa tutti anche Micai e regala il nuovo vantaggio al Brescia. Gol che galvanizza tutto l’ambiente lombardo, che diventa padrone assoluto del match, Bari in questa ripresa mai pericoloso fino a questo momento fin quando non si entra nel quarto d’ora finale, e il Bari è inevitabilmente costretto a rigettarsi in attacco alla ricerca del gol del pari; il Brescia ha arretrato il proprio baricentro complice anche i cambi conservativi di Marino. Il parziale al Rigamonti dopo tre minuti di recupero non cambia. Il Brescia vince 2-1 e interrompe la sua striscia negativa delle tre sconfitte consecutive mentre per il Bari arriva l’ennesimo passo falso lontano dalla propria città.

TABELLINO:

BRESCIA (3-4-2-1): Minelli; Somma, Gastaldello, Lancini; Cancellotti, Bisoli, Martinelli, Furlan; Ferrante, Machin; Caracciolo.

BARI (3-4-3): Micai; Cassani, Marrone, Gyomber; Fiamozzi, Basha, Busellato, Iocolano; Improta, Cisse; Galano.

ARBITRO: Pinzani

Ennesimo passo falso in trasferta del Bari, il Brescia vince 2-1 e si rialza ultima modifica: 2017-10-23T22:26:14+02:00 da Cosimo Boccuni

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.