Entella-Vicenza, Lerda: “Ho ancora qualche dubbio di formazione”

Franco Lerda, tecnico del Vicenza, ha rilasciato alcune dichiarazioni in vista della sfida contro l’Entella. Ecco le sue parole raccolte dal sito ufficiale del club biancorosso:

Sono totalmente d’accordo con le parole del direttore sportivo Tesoro, per spensieratezza voleva intendere di essere più consapevoli del nostro campionato e di stare più sereni e tranquilli. Perché se alla sesta di campionato ci facciamo prendere da facili depressioni rischiamo di perdere l’equilibrio necessario. Il clima della squadra? Molto sereno. Abbiamo giocato una partita non semplice con l’Avellino e abbiamo mosso la classifica. E’ stata una settimana serena e siamo fiduciosi di conseguire un risultato positivo. L’Entella, a differenza nostra, non ha cambiato nessuno e credo sia più avanti di noi. Il problema del gol? Bisogna sempre arrivare a segnare, io ho lavorato con la squadra e il lavoro è l’unica medicina. La formazione? Non lo so, devo ancora decidere. Ho qualche dubbio da sciogliere e voglio tenermelo fino  a sabato. Il sintetico di Chiavari? Mi dicono non sia granché, che è un po’ usurato. La tradizione non ci ha mai portato bene, speriamo ci porti bene quest’anno. E’ un sintetico non bello, dovremo cercare di stare attenti. L’Entella è abituata, si allena su quella superficie ma per me non ci sono alibi. L’Entella? E’ una squadra forte, ha cambiato poco e sono gli stessi della scorsa stagione. Hanno ambizione come società, ma hanno un organico forte con giovani interessanti. E in attacco sono molto pericolosi. Sono bravi a cercare la profondità e sfruttano Cutolo e Masucci in attacco. Caputo? E’ un top player, ha fatto 4 gol e dovremo stare attentissimi

Entella-Vicenza, Lerda: “Ho ancora qualche dubbio di formazione” ultima modifica: 2016-09-30T18:18:29+00:00 da Francesco Gala
Salve a tutti! Mi chiamo Francesco ed ho 20 anni. Studio Scienze della Comunicazione presso l'Università Suor Orsola Benincasa di Napoli. Lo sport ed il giornalismo sono due passioni che da sempre fanno parte di me. Sono un amante della Serie B e credo tantissimo nella redazione di "PianetaSerieB" formata da un gruppo di giovani con tanta voglia di fare bene.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *