ESCLUSIVA PSB – Cicchetti: “Cavion persona dai valori importanti, il futuro è suo. Ternana, nulla è perduto”

Serie B, quali le favorite per promozioni e retrocessioni? In un campionato che mai come quest’anno diverte gli appassionati, si fa ancora fatica a trovare delle certezze. Per fare il punto su questo ed altri temi, la nostra redazione ha contattato in esclusiva Gianfranco Cicchetti, noto procuratore.

Il Frosinone sa solo vincere, ma l’Empoli e il Palermo tengono il passo. Pare sarà lotta a tre per la promozione diretta, sei d’accordo?

Sono le tre squadre più forti del torneo, lo erano sulla carta e lo stanno dimostrando sul campo. Due su tre (Empoli e Palermo) sono appena retrocesse dalla serie A, questo a dimostrazione di come  il paracadute economico che spetta ai reduci dalla massima serie possa fare la differenza in cadetteria. Empoli e Palermo possono contare maggiori individualità e due attacchi importanti, mentre il Frosinone è delle tre la squadra più solida e regolare. A mio avviso sarà una lotta che si concluderà solo alle ultimissime giornate, e non mi stupirebbe che tutte e tre salissero direttamente, senza passare per i playoff“.

L’esonero di Sandro Pochesci é stato più che chiacchierato, con Mariani che non é riuscito a dare l’immediata sterzata. Come commenti la situazione in casa Ternana?

Gli umbri hanno probabilmente pagato lo scotto dell’inesperienza della categoria. Ci sono tanti (forse troppi) giocatori provenienti dalla serie C, così come la squadra è stata cambiata tanto sia in estate che in inverno. Per amalgamare il tutto ci vuole il tempo, e la Serie B è così frenetica che alle volte non te lo permette. La distanza dai playout e dalla salvezza diretta è comunque ampiamente colmabile, ma ci vorrà un filotto di risultati per farlo“.

La lotta per la salvezza é davvero combattuta, con sette squadre in cinque punti. Tra queste, l’Entella vive un periodo nero, mentre Grassadonia pare aver dato nuova linfa alla Pro Vercelli. Alla lunga, quali sono le compagini secondo te meglio attrezzate per mantenere la categoria?

La Pro Vercelli la vedo pimpante e tosta, merito dei nuovi acquisti e della rinnovata linfa ritrovata con il ritorno di Grassadonia. In questo momento, insieme all’Ascoli, è la squadra che sta meglio di questo lotto. Dovranno fare attenzione Brescia e Entella, che, pur avendo organici molto attrezzati, potrebbero pagare la disabitudine a lottare per sopravvivere“.

Michele Cavion é, senza ombra di dubbio, una delle rivelazioni di questa stagione in Serie B e, a suon di prestazioni di livello, si é affermato come uno dei migliori centrocampisti della categoria. 

Michele è un ragazzo che ha valori importanti e una volontà ferrea nel raggiungere i suoi obiettivi. Si è rivelato finora come uno dei giocatori maggiormente in vista di questo campionato e sono davvero orgoglioso e contento di quanto stia facendo. Deve continuare così, ha tutte le qualità e le potenzialità per migliorarsi ancora e crescere maggiormente. Il futuro è tutto dalla sua parte“.

Marco Valotti riparte dal Catanzaro. Credi che con i calabresi possa trovare la fiducia e l’ambiente ideale per tornare sui livelli di Brescia, quando tutta Italia ne decantava il talento?

Marco è un ragazzo sul quale punto tanto. Negli ultimi due anni è stato secondo me sfortunato, non avendo quasi mai trovato la fiducia necessaria per giocare con la giusta regolarità. Parliamo di un ragazzo ’95 che ha già 35 partite in B alle spalle (con il Brescia, ndr), le cui caratteristiche (alla Giovinco, ndr) non sono facilmente compatibili per la categoria in cui si trova. Resto fiducioso che a Catanzaro possa ritrovare il feeling giusto per tornare a splendere. Basta una scintilla, poi con il suo talento può tornare ai livelli che gli competono“.

RIPRODUZIONE CONSENTITA SOLO PREVIA CITAZIONE FONTE

ESCLUSIVA PSB – Cicchetti: “Cavion persona dai valori importanti, il futuro è suo. Ternana, nulla è perduto” ultima modifica: 2018-02-08T17:13:22+00:00 da Francesco Fedele
Classe '96, brividi al solo pensiero che diversi miei coetanei sono calciatori professionisti, starò invecchiando? Studente di Economia Aziendale, italiano di nascita ma cittadinanza napoletana, appassionato di calcio a tal punto che la prima parola detta è stata "Gol" invece di papà o mamma. Ah, quando ho tempo scrivo, o almeno ci provo.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *