Foggia-Bari, le ultime dai campi

FOGGIA – Stroppa punterà sul solito ed ormai collaudato 3-5-2: in avanti giocherà il tandem offensivo composto da Nicastro e Mazzeo, con il primo che torna titolare dopo il turno di riposo contro la Ternana. Zambelli e Kragl saranno i due esterni di centrocampo, con Agnelli (in pole su Agazzi), Greco e Deli in mezzo. In difesa, infine, torna dal 1’ Loiacono: con lui ci saranno due dei tanti ex della partita e cioè Tonucci e Camporese. Solo panchina per Calabresi, che ha sempre fatto bene quando chiamato in causa; out, invece, Gerbo e Celli.  

BARI – 4-3-3 per i biancorossi, che all’andata la spuntarono col gol di Galano (nativo di Foggia) al 90’. E proprio lui, insieme a Cissé ed uno tra Nené e Floro Flores, formeranno il tridente d’attacco. Assenza pesante in mezzo al campo: out lo squalificato Henderson, che con ogni probabilità verrà rimpiazzato da Basha; Busellato e Tello, invece, agiranno ai lati del mediano albanese. In difesa, infine, spazio ad Anderson, Gyomber, Diakite e Balkovec, quest’ultimo in leggero vantaggio su D’Elia. Ko Oikonomou, Morleo ed il lungodegente Salzano.

LE PROBABILI FORMAZIONI

FOGGIA (3-5-2): Guarna; Tonucci, Camporese, Loiacono; Zambelli, Agnelli, Greco, Deli, Kragl; Mazzeo, Nicastro. A disposizione: Noppert, Figliomeni, Martinelli, Rubin, Calabresi, Ramé, Scaglia, Agazzi, Fedato, Beretta, Duhamel, Floriano. Allenatore: Giovanni Stroppa

BARI (4-3-3): Micai; Anderson, Gyomber, Diakitè, Balkovec; Tello, Basha, Busellato; Galano, Nenè, Cissè. A disposizione: De Lucia, Sabelli, D’Elia, Marrone, Empereur, Cassani, Petriccione, Iocolano, Kozak, Brienza, Improta, Floro Flores, Andrada. Allenatore: Fabio Grosso

Foggia-Bari, le ultime dai campi ultima modifica: 2018-04-21T12:11:32+02:00 da Pasquale Ucciero
Ciao a tutti, sono Pasquale, ho 21 anni. Il calcio è la mia passione, per un ragazzo vedere un pallone che rotola non è un mero movimento meccanico, dietro di esso c'è molto di più: gioia, lacrime, sudore, divertimento, fatica, tensione, euforia, vittorie, delusioni e rispetto per l'avversario prima di tutto! Da "grande" mi piacerebbe fare il telecronista e il mio sogno nel cassetto è commentare una finale di Champions magari ad Anfield Road !!! Far parte di questa redazione per me è motivo di grande orgoglio.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.